counter

Porto Recanati: Rubano biberon, latte e abbigliamento per bambini, denunciate tre nomadi

carabinieri 1' di lettura 21/03/2013 - Mercato settimanale di Porto Recanati sotto stretto controllo, dalle prime ore del mattino, da parte dei Carabinieri del luogo. Servizi di pattugliamento in divisa e militari in abiti civili per prevenire borseggi, scippi e furti in danno di avventori del frequentatissimo mercatino. Già verso le 8,40 sono state avvistate tre nomadi che giravano fra le bancarelle.

Pedinate dai carabinieri in borghese, le hanno viste entrare in farmacia. Girando fra gli scaffali ed avevano sottratto latte in polvere, biberon e abbigliamento per infanzia, nascondendo la refurtiva sotto le ampie vesti. Nella farmacia si sono accorti della scena ed hanno formulato il 112 della compagnia carabinieri di Civitanova marche ma forse non immaginavano che, nel contempo, la pattuglia di militari era proprio all’esterno ad attendere le tre donne all’uscita per controllarle. Gli uomini della stazione di Viale Europa, guidata dal luogotenente Carbonari, le bloccavano.

Condotte nella caserma dell’Arma, con la collaborazione di personale femminile della polizia municipale, sono state ispezionate e veniva rinvenuta la refurtiva. Le tre nomadi, giunte da poco a Porto Recanati dalla Romagna, quindi di passaggio in zona, sono state denunciate alla magistratura per concorso in furto aggravato. Foto segnalate presso il gabinetto fotografico della Compagnia Carabinieri di Civitanova, sono state riscontrate col sistema AFIS. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita.






Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2013 alle 19:15 sul giornale del 22 marzo 2013 - 1847 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, furto, nomadi, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/KUp





logoEV
logoEV