counter

Morrovalle: allarme biogas, un altro sversamento di liquami

Corpo Forestale dello Stato 1' di lettura 20/03/2013 - Dopo la vicenda di Loro Piceno, un'altra centrale biogas, quella di Morrovalle, ha fatto scattare l'allarme. Dall'impianto, che si erge in contrada Campomaggio, nella mattina di lunedì 19 marzo, sarebbero fuoriusciti dei liquami che si sarebbero poi riversati in un campo.

Gli agenti del Corpo forestale, avvertiti dal proprietario del fondo, hanno accertato la provenienza dei liquami dalla centrale, nella cui area vi erano dei lavori di movimento della terra. L'impianto è stato quindi sequestrato. L'Arpam sta nel frattempo analizzando le acque per capire di che cosa si tratta.

Il Corpo forestale ha inoltre accertato che tra gli indagati della recente vicenda biogas riguardante tutta la regione, spicca anche il nome di Antonio Lazzarini, morrovallese, legato alla società 'Campomaggio '86' che è proprietaria della centrale di Morrovalle.

Per quanto riguarda lo sversamento delle acque a Loro Piceno, è stato inserito tra gli indagati anche Paolo Pesaresi, responsabile della Vbio2 società agricola che ha realizzato la centrale di Loro Piceno. La Vbio2 essendo posseduta dalla Viridis Energia, la cui metà delle quote è della Lagi Srl, fa emergere il nome di Antonio Lazzarini, propretario della Lagi Srl.


di Elena Ominetti
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2013 alle 18:12 sul giornale del 21 marzo 2013 - 2511 letture

In questo articolo si parla di cronaca, morrovalle, allarme, corpo forestale dello stato, biogas, Elena Ominetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/KQS





logoEV
logoEV