Anci Marche a Roma per la manifestazione, Martini: 'Faremo sentire le nostre ragioni'

Cesare Martini 1' di lettura 20/03/2013 - Un decreto-legge che permetta di sbloccare 9 miliardi di euro per saldare le pendenze nei confronti delle imprese imprese e ricominciare a fare investimenti.

Questa è la sintesi della richiesta che i sindaci oggi renderanno esplicita nei confronti del governo attraverso la manifestazione pubblica nella quale gli enti locali intendono sensibilizzare sul tema dello sblocco dei pagamenti. Cesare Martini, Presidente di Anci Marche, guiderà la rappresentanza di primi cittadini marchigiani con un pullmann partito alla volta della capitale e che, con i colleghi delle altre regioni, manifestano perché si possa immediatamente giungere alla promulgazione del decreto per il quale non serve un via libera da Bruxelles.

A distanza di pochi mesi dallo scorso 24 luglio quando i sindaci manifestarono contro i tagli lineari imposti dalla spending review, le fasce tricolori dei sindaci tornano a manifestare a Roma il loro disappunto. “I Comuni - ha detto Martini - potrebbero dare una spinta alla crescita ma il patto di stabilita' paralizza ogni tentativo di sanare almeno in parte una situazione estremamente critica”.

“Inoltre – ha aggiunto - la dichiarazione congiunta dei commissari europei Tajani e Rehn ci rassicura: la liquidazione dei debiti pregressi delle amministrazioni pubbliche rientra tra i fattori attenuanti previsti dal Patto di Stabilità e dunque non incapperebbe nelle maglie della disciplina di bilancio europea”. I Sindaci si sono dimostrati ancora una volta uniti e partecipano compatti alla manifestazione indipendentemente dall'appartenenza politica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2013 alle 17:04 sul giornale del 21 marzo 2013 - 1567 letture

In questo articolo si parla di politica, manifestazione, sindaci, Anci Marche, Cesare Martini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KQp





logoEV