counter

Ancona–Sambenedettese: scontri tra polizia e un gruppo di facinorosi. Tre contusi

Polizia Volanti 1' di lettura 17/03/2013 - Attimi di paura nell'ncontro di calcio tra Ancona–Sambenedettese: la polizia trova liquido infiammabile e non solo. E' scontro tra agenti, carabinieri e facinorosi: tre contusi tra polizia e Carabinieri.

Durante l’incontro di calcio Ancona–Sambenedettese alla presenza di circa 3000 spettatori, di cui 1200 ospiti. Nell’occasione è stato predisposto un servizio grazie ai Reparti inquadrati di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza. Ad inizio partita, terminato il deflusso dei tifosi sanbenedettesi diretti dal parcheggio allo stadio, il dirigente del servizio ha fatto ripetere l’ispezione dell’area dove sostavano le auto degli ospiti.

Nel corso dell'ispezione sono state rinvenute una tanica di liquido infiammabile, una busta con dieci bottiglie di vetro ed un accendino, materiale che veniva subito sequestrato. Al termine della partita, al momento del deflusso, alcuni gruppi di facinorosi di entrambe le tifoserie hanno tentato poi di entrare in contatto tra di loro nel piazzale del parcheggio.

Fortunatamente presenti le Forze di Polizia che hanno vanificato il tentativo disperdendo con cariche di alleggerimento i tifosi locali e costringendo gli ospiti a salire nelle proprie auto. In breve tempo, grazie all'azione della Polizia e anche dei Carabinieri, la situazione é stata riportata alla normalità.

Tre gli operatori delle Forze dell’Ordine rimasti leggermente contusi. Si tratta di un agente di polizia di macerata ed due Carabinieri dell'Emilia Romagna. In corso gli accertamenti, che saranno facilitati dai filmati, per identificare gli autori del lancio di oggetti contundenti.






Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2013 alle 18:58 sul giornale del 18 marzo 2013 - 1724 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, calcio, ancona, sanbenedettese calcio, laura rotoloni, volanti, sanbenedettese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/KIM





logoEV
logoEV