counter

Camerino: anche Unicam partecipa alla giornata UniStem 2013

Unicam 3' di lettura 12/03/2013 - Anche l’Università di Camerino ha scelto quest’anno di aderire alla Giornata UniStem 2013, in programma per il 15 marzo.

Nata a Milano e già estesa a tutta Italia lo scorso anno, la Giornata di UniStem continua la sua pacifica conquista nel nome della passione per la ricerca, coinvolgendo per la prima volta anche Spagna e Regno Unito. Sette Università europee dunque si uniranno alle 34 italiane per un totale di 41 atenei e 15.000 studenti da oltre 250 scuole superiori coinvolti da questa ormai consolidata occasione di riflessione sul valore educativo ed emancipativo dell’esperienza scientifica nel mondo delle cellule staminali.

La giornata vuole essere un’occasione per l’apprendimento, la scoperta, il confronto nell’ambito della ricerca sulle cellule staminali. Verranno trattate esperienze collegate alla ricerca e alle sue aspettative culturali, all’essere scienziato giorno dopo giorno e ai meccanismi di formazione e consolidamento della conoscenza.

Ospite d’eccezione a Milano, nell’Aula Magna della Statale, sarà Marco Paolini (riserbo assoluto sul suo intervento!), che potranno ascoltare in streaming anche le altre Università collegate. Ricco anche il programma di Camerino. I lavori saranno aperti dal saluto del Rettore Flavio Corradini e introdotti dalle professoresse Gabriella Gabrielli e Valeria Polzonetti. Seguiranno poi gli interventi della docente Unicam Maria Giovanna Sabbieti e del dott. Mauro Pelagalli, specialista in Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale di Macerata.

Si aprirà poi un momento di dibattito con i circa 200 studenti delle scuole superiori che saranno presenti alla Sala della Muta del Palazzo ducale, con il contributo di alcuni giovani ricercatori Unicam che si occupano di cellule staminale sotto diversi aspetti: Maria Giovanna Sabbieti, Giovanna Ricci, Fulvio Laus, Massimo Nabissi. Dopo l’intervento di Marco Paolini, gli studenti presenti saranno coinvolti nell’”Unistem puzzle”, gioco sfida tra le classi partecipanti con il coinvolgimento dei dottorandi della School of Advanced Studies e giovani ricercatori Unicam.

“Abbiamo subito aderito con entusiasmo all’iniziativa – ha dichiarato la prof.ssa Cristina Miceli, Direttore della School of Advanced Studies di Unicam e docente della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie – perché riteniamo che sia un’ottima occasione di divulgazione scientifica su argomenti di cui in questo momento si discute molto. I ricercatori Unicam sono impegnati su diversi filoni di ricerca che riguardano le cellule staminali in diversi ambiti disciplinari, che vanno dalla biologia alla veterinaria, dalla farmacia all’ambito giuridico, e credo possano essere di aiuto in questa giornata per far vivere ai giovani partecipanti un momento di scoperta, confronto e avvicinamento alla scienza e a tutti gli aspetti ad essa connessi”.

Commenta Elena Cattaneo, direttore del Centro UniStem, neo-Ambrogino d’oro e una delle anime della iniziativa: “Se l'esperienza scientifica è una eccellente opportunità di crescita individuale, per le sfide continue davanti a cui pone chi vi si dedica, è in momenti di mutamento e di disorientamento che il suo richiamo, fatto di libertà di giudizio, di rigore, di trasparenza delle azioni e di passione per ciò che ci circonda, può divenire un indispensabile sostegno per il futuro e per il riscatto della nostra società”

Con Diretta Twitter curata dagli studenti della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi dell’Università degli Studi di Milano. Facebook: http://www.facebook.com/unistem?ref=hl; Twitter: https://twitter.com/Unistem2013






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2013 alle 18:04 sul giornale del 13 marzo 2013 - 1857 letture

In questo articolo si parla di attualità, università di camerino, camerino, Unicam, unistem2013

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/KvK





logoEV
logoEV