counter

Senigallia: punta soldi falsi al casinò, ex poliziotto condannato a un anno e 5 mesi

gioco d'azzardo 1' di lettura 06/03/2013 - Condannato ad un anno e 5 mesi il poliziotto in pensione di Senigallia che nel 2010 puntò al casinò i soldi falsi.

Difeso dall'avvocato Raffaella Lonigro l'ex poliziotto, che martedì si è presentato davanti al gup del Tribunale di Ancona Paola Moscaroli, avrebbe deciso di patteggiare per evitare il processo che lo avrebbe costretto ad affrontare una serie di udienze.

La condanna ad un anno e 5 mesi per l'ex poliziotto sarebbe stata inflitta per i fatti avvenuti tre anni fa. Nel 2010 infatti l'uomo, insieme ad altri due senigalliesi che sono stati ora rinviati a giudizio e un quarto amico assolto per mancanza di prove, aveva deciso di trascorrere una serata in un casinò del Friuli Venezia Giulia giocando d'azzardo con banconote false.

L'ex poliziotto, che si è sempre dichiarato innocente e che avrebbe detto che i 5500 euro appartenevano agli altri due senigalliesi, è stato però ripreso due volte dalle telecamere del casinò con le banconote false in mano. Non solo. Sarebbe stato anche ripreso mentre personalmente cambiava alla cassa i soldi fasulli con le fiches e mentre li puntava alla roulette.

Pertanto l'ex poliziotto, che avrebbe deciso di patteggiare la pena nonostante la sua dichiarata innocenza e estraneità ai fatti (avrebbe affermato di aver giocato con i soldi degli altri due e di essere andato alla casa a cambiare il denaro per conto di uno dei due), è stato condannato a un anno e 5 mesi.






Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2013 alle 18:03 sul giornale del 07 marzo 2013 - 1192 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini, gioco d'azzardo, sale giochi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/KhG





logoEV
logoEV