counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Presunte 'vendite a domicilio': truffata anziana signora ad Ancona. Va meglio ad un anziano pensionato

1' di lettura
1895

carabinieri
Presunte vendite a domicilio: truffata anziana signora ad Ancona. Va meglio ad un anziano pensionato che segnala l'arrivo di un venditore, che poi risulta 'in regola'. I carabinieri deferiscono sette persone.

Nei giorni scorsi, sette sono state le persone deferite in stato di libertà dalla Stazione di Ancona Centro alla competente Autorità Giudiziaria al termine di un’intensa attività d’indagine.

I deferiti si erano resi responsabili di truffa, furto in abitazione e circonvenzione di incapaci, approfittandosi dell’ospitalità e della cortesia di un’anziana signora del luogo. I malviventi hanno indotto la donna a sottoscrivere documenti per finanziamento e ad acquistare merce.

Va meglio per un anziano, sabato, alle prese con le vendite a domicilio. Questa volta, infatti, ad allertare i Carabinieri della Compagnia di Ancona un pensionato insospettitosi di una dimostrazione di vendita a domicilio che si doveva svolgere nella sua abitazione. E' così che si chiedeva l’intervento dell’Arma.

Scatta l'intervento di una pattuglia della Radiomobile. E' così che i Carabinieri attendevano l’arrivo dell’uomo insieme al pensionato. Fortunatamente solo un falso allarme in questo caso: un vero e proprio rappresentate di nota azienda del centro Italia che proponeva l’acquisto di depuratori d’acqua per impianti domestici. Il rappresentate si è scusato con il cittadino per l’involontario timore. Tutto é bene quel che finisce bene: l'anziano signore, sentendosi tranquillizzato, ha ringraziato con un gran abbraccio i militari.



carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2013 alle 17:04 sul giornale del 04 marzo 2013 - 1895 letture