counter

Pietrarubbia: in arretrato di tre mesi sullo stipendio del figlio, padre incendia auto di una ristoratrice

Carabinieri 1' di lettura 03/03/2013 - E' stato arrestato dai carabinieri di Macerata Feltria per tentata estorsione e incendio doloso un 49enne residente a Pietrarubbia che venerdì mattina ha incendiato l'auto della titolare del figlio perchè in arretrato di tre mesi nel pagamento dello stipendio.

P.G., 49 anni, ha incendiato l’auto della datrice di lavoro del figlio, apprendista pizzaiolo in un ristorante di Macerata Feltria, per vendicarsi di tre stipendi non pagati. L'uomo è stato arrestato venerdì mattina dai Carabinieri di Macerata Feltria al pronto soccorso dell'ospedale di Sassocorvaro dove si era recato per farsi curare da lievi ferite dovute all'esplosione della vettura.

Rotto il finestrino dell'auto, una Chevrolet Captiva, il 49enne ha versato all'interno della vettura del liquido infiammabile e appiccato il fuoco. L'abitacolo dell'auto in fiamme è esploso attirando l'attenzione della proprietaria che ha immediatamente chiamato i carabinieri e i vigili del fuoco. I militari, seguite le indicazioni della donna, hanno cercato l'autore del rogo che è stato poi rintracciato al pronto soccorso di Sassocorvaro, dove si era recato per curarsi delle ferite al volto, procurate durante la rottura dei vetri dell'auto.

Pare che nel febbraio scorso l'uomo avesse già minacciato la donna, intimando di incendiare il locale. Nelle prossime ore l’udienza di convalida.






Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2013 alle 09:49 sul giornale del 04 marzo 2013 - 1659 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, carabinieri, pesaro, macerata feltria, pietrarubbia, incendio doloso, roberta baldini, tentata estorsione, news pesaro


logoEV
logoEV