counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Spacca sulle Politiche 2013: 'Non è aumentato il consenso regionale, ma rimedieremo'

1' di lettura
2332

Gian Mario Spacca

In queste elezioni politiche nazionali avevo auspicato che si verificasse un allargamento del consenso del perimetro dell’area di governo regionale, che in Italia aveva come riferimenti Bersani e Monti. Non è stato così.

Non consola che le forze politiche che si riconoscono e gravitano nell’area del governo regionale aumentano i propri rappresentanti parlamentari, mentre il centrodestra regionale registra un tracollo con la riduzione dei due terzi della propria pattuglia parlamentare. L’analisi dei dati nazionali certifica che agli italiani Grillo e Berlusconi sono risultati molto credibili, con le loro proposte assai dirette. E i cittadini hanno sempre ragione. Dunque, anche l’azione del governo regionale in questa ultima parte della legislatura dovrà avere punti di contatto più diretti legati alle sensazioni percepite dai cittadini.

Quindi riformismo più spinto, meno attento agli equilibri degli apparati e delle rendite di posizione. Più governo a sostegno della crescita, dell’occupazione e del reddito. Ancora maggiore trasparenza, semplicità, onestà in ogni decisione amministrativa. Dialogo e comunicazione più diretta con la comunità regionale per una reale condivisione delle azioni di governo. Tutto questo in una scenario tremendo, fatto da una crisi giunta al sesto anno consecutivo di valori negativi, che non accennano ad interrompersi e che anzi il rischio di ingovernabilità cui sembra destinato il Paese minaccia di aggravare.

E questo, come già appare chiaramente questa mattina nella capacità di tenuta della nostra economia, non possiamo permettercelo. A tutti gli eletti, a partire dall’ex vicepresidente della Giunta Regionale Paolo Petrini, vanno i migliori auguri di buon lavoro, con l’auspicio di una proficua collaborazione istituzionale sui progetti strategici per la comunità delle Marche



Gian Mario Spacca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2013 alle 11:07 sul giornale del 27 febbraio 2013 - 2332 letture