counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Un albero per ogni bambino, Cardogna ai sindaci: 'Applicatela per il bene delle future generazioni'

1' di lettura
3074

adriano cardogna

Sabato 16 febbraio è entrata in vigore la Legge n. 10 del 14 Gennaio 2013 che obbliga i Comuni sopra i 15.000 abitanti a piantare, entro sei mesi, un albero per ogni bambino iscritto all'anagrafe o adottato.

“Con questa Legge – dichiara il Presidente del Gruppo Verdi in Regione, Adriano Cardogna – si potrà venire anche a conoscenza del nostro patrimonio arboreo regionale in maniera tale da poterlo salvaguardare. Si potrà perseguire il Protocollo di Kyoto attraverso la valorizzazione di questo patrimonio e coinvolgere scuole e istituzioni in una operazione salva-verde.”

Cardogna invierà ora una lettera ai Sindaci dei maggiori comuni delle Marche, per chiedere di applicare questa Legge con sentimento, perché così facendo gli amministratori locali potranno essere protagonisti della conservazione di un ambiente sano. Un ambiente da lasciare alle future generazioni della propria comunità locale, tutelando al contempo il territorio da quei rischi idrogeologici causati proprio dalla mancanza di alberi.

La norma, che mira a incentivare lo sviluppo degli spazi verdi urbani, introduce la “giornata nazionale dell'albero” prevista per il 21 novembre di ogni anno ed obbliga i Comuni italiani a censire e monitorare gli alberi presenti nei loro confini, istituendo un vero e proprio catasto.

Sono inoltre stabilite delle sanzioni per chiunque danneggi piante monumentali con ammende che vanno da 5.000 a 100.000 euro.




adriano cardogna

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2013 alle 16:54 sul giornale del 23 febbraio 2013 - 3074 letture