counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Bugaro (Pdl): Turismo, 'La Riviera del Conero dimenticata da tutti...anche da Pippo Baudo'

1' di lettura
1339

Giacomo Bugaro

Concordiamo con la Giunta Regionale delle Marche quando afferma che il Turismo può e deve essere un motore portante della nostra economia, ambito su cui occorre investire ulteriormente nel prossimo futuro.

Non v’è dubbio che la nostra è una piccola ma meravigliosa Regione, densa di storia e con un territorio che va dalle coste agli Appennini. In questo contesto spiace e mi auguro che sia solo una dimenticanza che nella recente fiera BIT di Milano, il noto presentatore Pippo Baudo, nell’illustrare la sua nuova trasmissione “Il Viaggio” che partirà il prossimo mese proprio dalle Marche, ha dimenticato di inserire una tappa in quello che certamente è l’angolo più affascinante e interessante della Regione: la Riviera del Conero.

Infatti Baudo partirà dal Furlo per transitare ad Urbino, Gradara, Acqualagna, Matelica, Senigallia, Chiaravalle, Jesi, Fabriano, Castelfidardo, concludendo il suo viaggio a Recanati. Baudo che si è definito “allievo” in quanto “studente per diventare marchigiano”, è stato evidentemente mal consigliato perché se ci sono due tappe che da questo itinerario mancano sono: la Riviera del Conero e Loreto perle della nostra Regione. Invito l’Assessore al Turismo che poi è il Presidente della Giunta, Spacca a porre più attenzione nei confronti della Riviera del Conero, che mai come in questo momento ha necessità di interventi strutturali a partire dal contenimento dell’erosione della costa e dall’eradicazione della specie cinghiale che tanti danni e apprensione sta creando.

In ciò il suo inserimento in un programma di promozione turistica regionale non porterà solo beneficio alla costa anconetana ma qualificherà tutta l’offerta di quel prodotto turistico regionale che auspichiamo essere sempre più articolato e avvincente sui mercati internazionali.



Giacomo Bugaro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2013 alle 13:03 sul giornale del 19 febbraio 2013 - 1339 letture