Pd: grande successo di partecipazione per il tour di Enrico Letta in provincia di Ancona

enrico letta 3' di lettura 03/02/2013 - Una grande partecipazione popolare ha accompagnato il tour di Enrico Letta in provincia di Ancona sabato 2 febbraio nelle iniziative programmatiche sul territorio.

Accompagnato da Emanuele Lodolini, Stella Bianchi (resp Ambiente Segreteria nazionale Pd), dai candidati al Senato Camilla Fabbri e Silvana Amati, alla Camera Piergiorgio Carrescia e da Palmiro Ucchielli, Patrizia Casagrande e Marco Luchetti, il tour ha avuto inizio ad Ancona presso il Conero Break dove Letta ha incontrato, nell’ambito di un’iniziativa pubblica, le Associazioni che su scala provinciale danno vita a Rete Imprese Italia. Sono intervenuti: Giorgio Cataldi (Cgia), Massimiliano Polacco (Confcommercio), Otello Gregorini (Cna), Nevio Lavagnoli (Cia), Giancarlo Gioacchini (Confesercenti). A coordinare i lavori Stefano Perilli (Segretario cittadino Pd). A seguire Letta si è recato a Jesi per un’iniziativa che si è svolta in un Palazzo dei Convegni gremito dove ad attenderlo erano presenti i candidati Rosa Meloni ed Ero Giuliodori ed il segretario cittadino Piero Santarelli insieme al consigliere regionale Fabio Badiali. A pranzo, presso la Casa del Popolo di Jesi, Letta insieme ai vertici regionali Pd ha incontrato, per una colazione di lavoro, il mondo della cooperazione delle Marche. Nelle prime ore del pomeriggio il vice Segretario nazionale Pd ha visitato i laboratori della BIOAESIS, azienda jesina, nata da un progetto innovativo la cui missione è coniugare le esigenza di sicurezza e controllo dei prodotti agroalimentari con l’avanzamento del progresso biotecnologico nel settore della diagnostica sanitaria umana. Letta successivamente si è recato all’Interporto Marche, ricevuto dal Presidente Roberto Pesaresi e dal consigliere regionale Enzo Giancarli, dove ha incontrato i rappresentati di Confartigianato Trasporti.

A Senigallia, all’Auditorium San Rocco, Letta è stato accolto dal Sindaco Mangialardi, dalle candidate Amati e Brignone e dalla Segretaria cittadina Elisabetta Allegrezza. Straordinaria partecipazione popolare. Successivamente nel tardo pomeriggio Letta a Chiaravalle ha incontrato, insieme a Lodolini e Marco Luchetti, una delegazione di lavoratori della Bagherra ex Angelini di Monte San Vito e poi ha partecipato ai lavori dell’Assemblea regionale Pd delle Marche. A Falconara si è, infine, concluso il viaggio di Letta nel territorio per una cena elettorale a sostegno del Pd e del candidato Sindaco Antonio Mastrovincenzo. Per Enrico Letta, come ha avuto modo di ribadire nell’ambito degli incontri di cui sopra “La politica per prima cosa deve recuperare credibilità. La prossima sarà una legislatura complessa, fatta di riforme e scelte faticose.

Il primo passo che faremo sarà la modifica della legge elettorale con il doppio turno alla francese e il dimezzamento dei parlamentari. E poi presenteremo la proposta anticorruzione, con il reinserimento del falso in bilancio come reato e l’allungamento dei termini della prescrizione. Una guerra senza quartiere alla corruzione. L’evasione, inoltre, va combattuta con determinazione, senza limitare consumi. Davanti a questi impegni il timore di una situazione in cui il voto non sia completamente legittimato da una scarsa partecipazione è la cosa che temiamo maggiormente”. Per Letta la priorità è “abbattere la pressione sul lavoro. Con il cuneo fiscale che ci ritroviamo oggi, non è possibile sviluppo. Noi non facciamo proposte miracolistiche, ci concentriamo sugli obiettivi concreti. La politica fatta di promesse che si possono mantenere è il modo migliore per far ripartire l’Italia. Strategico, a livello nazionale ma anche marchigiano, il tema del Turismo che deve avere sempre più un ruolo fondamentale per il rilancio economico”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2013 alle 15:45 sul giornale del 04 febbraio 2013 - 1631 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, partito democratico, enrico letta, pd ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/IXV