counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

La figura di Fernando Palazzi in un volume, Solazzi: 'Illustre marchigiano, innovatore e figura poliedrica'

2' di lettura
1431

La figura di Fernando Palazzi è stata ricordata a Milano, in occasione del cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, nel corso di un incontro organizzato dalla Fondazione Corriere della Sera con la partecipazione della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

L'iniziativa, che si è svolta ieri pomeriggio nella del quotidiano milanese di via Solferino, è stata l'occasione per presentare il volume che l'Assemblea legislativa, nella collana “I Quaderni del Consiglio”, ha dedicato a Palazzi conosciuto a tutti soprattutto per il “Novissimo dizionario della lingua italiana”, un'opera, la prima nel suo genere, che ha accompagnato, e ancora oggi accompagna nello studio generazioni di studenti.

“Palazzi è stato un illustre marchigiano – ha spiegato il presidente del Consiglio regionale delle Marche, Vittoriano Solazzi – innovatore e figura poliedrica. Dopo la laurea in legge ha cominciato la carriera da magistrato. E' poi diventato autore di romanzi, traduttore, poeta, critico letterario e giornalista. Di lui, oltre al noto dizionario, ricordiamo un'importante opera divulgativa, la collana per ragazzi 'La scala d'Oro' ideata e diretta con passione in collaborazione con l'amico di una vita, Vincenzo Errante”. E ancora. “Il quaderno edito dal Consiglio regionale delle Marche – ha sottolineato il presidente Solazzi - è il primo e più completo ricordo del lavoro e della vita di Fernando Palazzi, silenzioso e operoso costruttore di cultura”.

Hanno contribuito alla realizzazione della monografia, e sono intervenuti in occasione della presentazione, Vittore Armanni, della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Margherita Marvulli, della Fondazione Corriere della Sera e Elisa Rebellato, della Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna.

Ha aperto l'incontro il ricordo del nipote Renato Palazzi che ha raccontato alcuni aneddoti legati alla vita dello zio, un'importante figura del mondo della letteratura del giornalismo e dell'editoria della prima metà del '900. Presente anche la figlia di Palazzi, Rosetta. Hanno partecipato all'iniziativa il consigliere regionale Enzo Giancarli, già sindaco di Arcevia, città natale di Palazzi, l'attuale primo cittadino, Andrea Bomprezzi e il presidente dell'Accademia Misena di Roccacontrada, Alfiero Verdini. Presente anche il sindaco di Morro d'Alba, Simone Spadoni.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2013 alle 15:07 sul giornale del 01 febbraio 2013 - 1431 letture