counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Europa, Spacca nominato alla guida dell’Intergruppo adriatico-ionico del CdR

2' di lettura
1328

Nasce a Bruxelles l’Intergruppo Adriatico-Ionico del Comitato delle Regioni d’Europa. Un organismo composto da tutti i gruppi politici presenti nel Parlamento europeo, che assume particolare rilievo alla luce dell’avvicinarsi del 2014, quando l’Europa ufficializzerà la nascita della Macroregione adriatico-ionica.

Oggi si è svolta a Bruxelles la riunione costitutiva alla quale ha partecipato il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca (gruppo Alde) che è stato eletto all’unanimità presidente dell’Intergruppo, in virtù dell’impegno sempre profuso per la nascita della Macroregione e per lo sviluppo della strategia adriatico-ionica. Vicepresidente è stato nominato il greco Apostolos Katsifaras (gruppo Pse).

“Il Comitato delle Regioni – ha detto Spacca – ha accolto la nostra richiesta di creare un luogo di confronto tra tutte le Regioni e le istituzioni dell’area, riconoscendo il particolare momento che tutti i territori che si affacciano sui due mari stanno vivendo. Il Consiglio della UE ha dato infatti mandato alla Commissione Europea di redigere il piano di azione per la Macroregione Adriatico-Ionica entro il 2014, l’anno di presidenza della Grecia e dell’Italia. Il percorso verso la concretizzazione di questo obiettivo va accompagnato con il massimo coinvolgimento e la partecipazione attiva delle autorità regionali e locali, accanto agli Stati membri. Un’azione corale, dunque, a supporto della Commissione Europea nella predisposizione del piano di azione. Solo così la strategia potrà focalizzarsi sin da subito su priorità fondamentali concertate e ampiamente condivise, grazie ad un’azione di governance multilivello”.

Diverse le attività che svolgerà l’Intergruppo. Tra queste, un lavoro di “equipe” con gli altri intergruppi già esistenti, quello per la regione Baltica e quello per la regione Danubiana. “Un lavoro utile – ha sottolineato Spacca – per recepire le esperienze delle altre due strategie macroregionali europee e per valutare azioni comuni nell’ambito dei collegamenti e dei trasporti, a partire dai corridoi Baltico-Adriatico previsti da Europe Connecting Facility”. Uno stretto collegamento sarà poi avviato tra Intergruppo AI e Commissione Europea. Non a caso alla riunione costitutiva ha preso parte Giannantonio Ballette, Direzione Generale della Politica Regionale. Presente all’incontro anche il parlamentare europeo François Alfonsi: anche con il Parlamento, il nuovo organismo intende rapportarsi in modo operativo.

Tra i compiti dell’Intergruppo, anche quello di proporre congiuntamente emendamenti relativi a prossimi pareri che abbiano attinenza con la strategia UE Adriatico-Ionica, come ad esempio il prossimo parere che sarà elaborato dalla commissione NAT sulla strategia marittima Adriatico Ionica.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2013 alle 18:20 sul giornale del 01 febbraio 2013 - 1328 letture