counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fiera Biolife a Bolzano, in vetrina il biologico marchigiano

2' di lettura
1794

biologico

“Il metodo biologico interessa oltre 2700 aziende distribuite sull’intero territorio regionale, con 46 mila ettari coltivati, pari al 14 per cento del totale regionale.

I mercati più evoluti, come quello tedesco, mostrano un crescente apprezzamento per questo metodo di produzione. Nonostante la crisi generalizzata, una quota crescente di consumatori evidenzia preferenza per la qualità agroalimentare e le Marche hanno molto da offrire in questa prospettiva. La strategia regionale, attraverso il marchio QM, la filiera corta, l’Ogm free, gli accordi d’area per metodi di coltivazione più sostenibili, la produzione integrata, la tracciabilità del processo produttivo per la sicurezza alimentare, sostiene le eccellenze che il territorio è in grado di produrre. La promozione di queste eccellenze è parte integrante di questa strategia, per questo partecipare a iniziative come quella di Bolzano, è importante e accresce la visibilità di produttori e prodotti made in Marche”.

Così Paolo Petrini, vice presidente e assessore all’Agricoltura, commentando la partecipazione della Regione e delle aziende marchigiane al Biolife, iniziativa organizzata a Bolzano dal 30 novembre al 2 dicembre. La Regione Marche sarà presente con un proprio stand per rappresentare un territorio che vuole coniugare ambiente, paesaggio, cultura, enogastronomia, manifattura, stile. Saranno dieci le aziende biologiche marchigiane nella città altoatesina, dove va in scena l’eccellenza del biologico italiano.

La rassegna è alla nona edizione, in questi anni la manifestazione è cresciuta in maniera esponenziale affermandosi come un appuntamento imperdibile per chi vuole incontrare il biologico d’eccellenza, affermandosi come punto di riferimento per i piccoli produttori di nicchia. Nel 2011 ha ospitato 200 produttori e oltre 40 mila visitatori tra operatori del settore e consumatori. Le prospettive di quest’anno sono ancore più ottimistiche visto che il settore risente meno di altri della crisi e accompagna una crescente consapevolezza verso l’ambiente, la salubrità dei prodotti, il piacere del gusto autentico e naturale.

Le aziende rappresentano un po’ tutto il territorio marchigiano.



biologico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2012 alle 16:08 sul giornale del 30 novembre 2012 - 1794 letture