counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
articolo

Basket: presentato il nuovo allenatore della Vuelle

2' di lettura
1532

il nuovo coach Vuelle Zare Markovski - foto H.24 Toni/Ugolini

Cambio della guardia sulla panchina della Scavolini BancaMarche. Dopo l’esonero di Giampiero Ticchi è stato presentato oggi a pubblico e stampa, presso la sala conferenze dell’Hotel Savoy, il nuovo coach biancorosso Zare Markovski, tecnico classe 1960 di nazionalità macedone molto noto ed apprezzato della pallacanestro italiana.

Zare ha infatti già allenato squadre di prestigio come la Virtus Bologna, che ha condotto alla finalissima tricolore contro Siena, Milano e Avellino, dando sempre prova di grande professionalità e competenza tecnica. E allora la domanda d’apertura è d’obbligo: perché ha accettato di mettersi alla guida di una squadra in evidenti, gravi difficoltà come la Vuelle Pesaro? “Allenare su una piazza storica come Pesaro è per me una sfida stimolante anche nei momenti più difficili” ha esordito Markovski “ Questa città da decenni coltiva una passione impareggiabile per la pallacanestro, è entrata nella tradizione di questo sport e non merita di ritrovarsi in così cattive acque. Per questo, mi impegnerò al massimo assieme ai giocatori, che devono sentirsi fortemente motivati ed orgogliosi di vestire questa maglia, per riportare la squadra in posizioni di classifica più adeguate al suo nome”.

Le sei sconfitte consecutive messe assieme dalla Vuelle dimostrano chiaramente che questa formazione ha seri problemi tecnici in ogni aspetto del gioco: “La squadra si è indebolita con l’uscita dal roster di Traini ed Amoroso, ma non è questa la ragione principale delle prestazioni negative fornite. Per questo” spiega il coach “ dovrò cercare, innanzi tutto, di dare maggior chiarezza e lucidità al gioco della squadra, studiando un valido sistema che possa adattarsi al meglio alle caratteristiche tecniche del roster . E poi bisognerà che i giocatori stranieri si motivino al massimo per dare un contributo più efficace a questa formazione. Tra gli italiani, conosco benissimo Crosariol, che ho allenato a Bologna per due anni, ma anche Cavaliero mi è sempre piaciuto per la sua carica agonistica”.

In società di parla di possibili avvicendamenti nella composizione della squadra, a cominciare dalla sostituzione di un Hamilton che ha non è stato sicuramente all’altezza delle aspettative: “Di certo il fatto che la Scavolini BM è prima nelle palle perse dimostra che vi sono evidenti lacune in cabina di regìa, ma prima di pronunciarmi su eventuali tagli voglio studiare bene le caratteristiche dei singoli giocatori. Certo, non sarà facile andare ad affrontare la Virtus Bologna con due sole sedute di allenamento fatte, ma conto sull’orgoglio e sulla voglia di riscatto di questi ragazzi. Devono rendersi conto” conclude Zare Markovski “di essere tutti nel fiore della loro carriera sportiva e quindi devono sentirsi obbligati a dare il massimo anche nell’ottica del loro futuro professionale”.



il nuovo coach Vuelle Zare Markovski - foto H.24 Toni/Ugolini

Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2012 alle 16:23 sul giornale del 30 novembre 2012 - 1532 letture