counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Carta Raffaello, al via la rivoluzione digitale

2' di lettura
2280

Sono sessantamila e le hanno gli enti locali, professionisti, cittadini. Stiamo parlando della Carta Raffaello, la Carta Nazionale dei servizi che facilita la semplificazione e la velocizzazione della pratiche burocratiche per consentire al titolare della Carta di comunicare con l’Amministrazione e di attivare per via telematica tutte le fasi del procedimento in questione.

Si tratta di una nuova tappa, iniziata nel 2006, del processo di innovazione tecnologica che vuole rendere più agevole il non sempre semplice rapporto tra l’utenza e l’apparato pubblico. La Carta Raffaello è stata presentata oggi (ieri per chi legge ndr), presso la Sala Verde della Regione Marche per iniziativa dell’Assessorato all’Ambiente, del Servizio Ambiente, del Servizio Informatica e della Federazione degli Ordini degli Ingegneri delle Marche, alla presenza di un folto pubblico, in gran parte tecnici. Gli ingegneri sono stati infatti la prima categoria a condividere con convinzione la proposta e sono ormai più di cinquecento coloro che sono in possesso della Carta.

“La nostra scelta di promuovere il progetto – ha sottolineato Pasquale Ubaldi, Presidente della Federazione Ordini Ingegneri delle Marche – è dettata dalla consapevolezza che la Carta Raffaello possa essere uno strumento importante per mettere nelle condizioni migliori pubblica amministrazione, professionisti e cittadini”.

In particolare a breve la Carta verrà utilizzata come unica modalità anche per la trasmissione degli Attestati di Certificazione Energetica (ACE). In alternativa può essere utilizzata la Carta Nazionale Servizi (CNS) con la firma digitale. La si può richiedere rivolgendosi allo specifico sportello della Regione o ad uno dei vari enti locali. Insomma come ha evidenziato la dirigente dell’assessorato all’Ambiente della Regione Marche, Raffaela Fontana, “si può ben dire che in questo modo si è fatto un passo rilevante per una piena “cittadinanza digitale”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2012 alle 18:13 sul giornale del 27 novembre 2012 - 2280 letture