counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Montecarotto: l'Amministrazione chiede ai cittadini di costituirsi in Comitato contro la centrale

1' di lettura
1689

Lo stemma di Montecarotto

Il Comune di Montecarotto invita i suoi concittadini a costituire un comitato civico che supporti l'amministrazione comunale nella battaglia contro la costruzione di una centrale a biomasse di 5.254 kwatt alimentata a olio vegetale nel Comune di Poggio San Marcello ad opera della Marchenergia s.r.l.

Dopo aver invitato i sindaci dei comuni limitrofi ad un incontro; richiesto alla Provincia e alla Regione l'accesso agli atti amministrativi, nonché richiesto formalmente la non
anunissione del progetto a VIA o quantomeno la riapertura dei termini per le osservazioni e le considerazioni di merito, è questo l'ultimo atto dell'Amministrazione Comunale a tutela del proprio territorio.

Un impianto di tale portata, all'interno di una delle maggiori aree di produzione del verdicchio classico di Jesi, potrebbe avere, infatti, ricadute ambientali, paesaggistiche ed economiche pesantissime. Stupisce, quindi, la posizione della Cia che si è impegnata con la Marchenergia a valutare la possibilità di costruire una filiera corta per conferire prodotti agricoli alto oleici che recherebbero danno ai vitivinicoli locali.

Montecarotto, che nel luglio scorso ha avanzato l'idea di promuovere le colline marchigiane quali patrimonio mondiale dell'umanità per la loro unicità e varietà cromatiche,
non può accettare un simile attacco al paesaggio marchigiano.



Lo stemma di Montecarotto

Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2012 alle 14:06 sul giornale del 16 novembre 2012 - 1689 letture