counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fano, maltempo: finita la pioggia si contano i danni

1' di lettura
1958

Maltempo Fano

La pioggia dei giorni scorsi sembra aver concesso una tregua ma nella città di Fano e nelle zone limitrofe si continuano a registrare numerosi danni causati dal maltempo.

A causa delle abbondanti piogge, è crollato il ponte sul fiume Cesano che collega Mondavio a Corinaldo, a Cartoceto è franata una parte delle vecchie mura del paese, a Pontesasso e Marotta sono stati chiusi i sottopassi di accesso alla zona mare sommersi da due metri di acqua.

Nella giornata di ieri, intorno alle ore 19, era stato chiuso il ponte di Cerbara. Oggi il ponte è stato riaperto, visto il progressivo abbassamento del livello dell'acqua del fiume Metauro, ma le campagne circostanti risultano quasi completamente allagate.

Tante zone, soprattutto dell'interno fanese, sono state invase dall'acqua. Ieri sera, il sottopasso del Lido e quello della stazione ferroviaria sono stati chiuso per allagamento. Oggi, anche il piccolo sottopasso della superstrada che collega località Chiaruccia al centro commerciale Auchan, nella zona industriale di Bellocchi, è stato chiuso in via precauzionale.

Molte strade risultano difficilmente praticabili a causa di frane, smottamenti del terreno e buche. La situazione metereologica dovrebbe migliorare nelle prossime ore.


Per segnalare disagi, allagamenti o situazioni critiche, contatta la nostra redazione agli indirizzi: redazione@viverefano.com - alberto@viverefano.com oppure inviaci le tue foto su Facebook con un messaggio privato ai nostri profili virtuali: Vivere Fano, Augusto Vivere Fano, Sabrina Vivere Fano, Elena Vivere Fano, Laura Vivere Fano.



... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano
... Maltempo Fano


Maltempo Fano

Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2012 alle 16:56 sul giornale del 14 novembre 2012 - 1958 letture