counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Stabilizzazione senza concorso dei dirigenti regionali, Cgil: 'La Regione abroga la legge'

1' di lettura
2208

Cgil

Nell’incontro di questa mattina con le organizzazioni sindacali l’Assessore regionale Luigi Viventi ha comunicato la decisione di abrogare la norma di legge regionale - che la Funzione Pubblica CGIL aveva apertamente contestato per la sua palese violazione dell’art. 97 – terzo comma – della Costituzione (“Agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge.”) - con la quale la Regione Marche intendeva stabilizzare 16 funzionari incaricati a tempo determinato di posizioni dirigenziali senza procedere attraverso pubblico concorso. Norma fra l’altro impugnata dal Governo.

Una decisione saggia per la FP CGIL quella comunicata dall’Assessore Viventi che dal 2008 chiede di superare gli incarichi dirigenziali a tempo determinato e di bandire concorsi pubblici esterni ed aperti ai funzionari incaricati ritenendo ogni strada diversa palesemente illegittima oltre che sindacalmente inaccettabile.
La Regione Marche poteva comunque evitarsi questa “brutta figura” se invece di ricercare scorciatoie illegittime avesse accolto da subito la richiesta delle organizzazioni sindacali di aprire il confronto per individuare soluzioni condivise nel rispetto della legge.

Va comunque segnalato un “cambio di rotta” della Regione rispetto al recente passato dove si era registrata l’assoluta assenza di confronto sia nella fase di predisposizione della proposta di legge che sarà ora oggetto di abrogazione da parte della Regione stessa, sia riguardo alla necessaria condivisione con le organizzazioni sindacali e la RSU del piano del fabbisogno del personale. Nell’incontro odierno infatti l’Assessore Viventi ha assunto l’impegno di un confronto costante sul percorso che porterà la Regione a modificare la dotazione organica e conseguentemente a bandire i “pubblici concorsi” per la copertura delle posizioni dirigenziali.



Cgil

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2012 alle 18:39 sul giornale del 07 novembre 2012 - 2208 letture