counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPETTACOLI
comunicato stampa

Porto S.Giorgio: Lella Costa in 'Ragazze, nelle lande scoperchiate del fuori'

3' di lettura
1910

lella costa

Prende il via Storie di fate, streghe, guerriere, la stagione del Teatro Comunale realizzata dall’amministrazione comunale e dell’AMAT con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche.

Il primo dei sei spettacoli in programma, giovedì 8 novembre, è con Lella Costa in Ragazze, nelle lande scoperchiate del fuori, spettacolo qui presentato nella versione recital, scritto assieme a Massimo Cirri e Giorgio Gallione , che ne firma anche la regia, con le musiche di Stefano Bollani. Il testo parte dalla figura e dal mito di Euridice tracciata da Italo Calvino per attraversare le avventure di quelle donne che abitano in qualche modo la nostra vita e la nostra memoria.

«Mi piace seguire alcuni fili di narrazione che spesso coincidono con degli autori – scrive la Costa nella presentazione dello spettacolo - Shakespeare, Eliot, Calvino. E se Alice finiva con una premonizione inconsapevole (“se c’è un tempo per dormire e uno per morire-forse c’è anche un tempo infinito per sognare”), Amleto cominciava con una sorta di parafrasi dello stesso celeberrimo verso (“Esplodere o implodere, questo è il problema”). Calvino, appunto. E ancora da Calvino, attraverso la citazione appassionata che mi ha regalato un’amica pittrice, ha cominciato a prender forma questo nuovo spettacolo: da quella sua Euridice “altra”, che sotto lo sguardo protettivo e vagamente ottuso di un uomo assai potente - un dio, nientemeno - che proprio non se ne fa una ragione, si ostina a voler abbandonare la sicurezza di una casa per avventurarsi nelle “le lande desolate del fuori”.

Folgorante a confermare (vedi Traviata) come lo sguardo maschile, quando è “buono”, a volte sappia leggerci addirittura meglio di noi stesse. È questo che vorrei provare a raccontare-questo andare, incerto ma inesorabile, questo voler esplorare e partire e mettersi in gioco e capire, questo continuo sfidare e chiedere conto e pretendere rigore e rispetto e coerenza […] la fatica e la leggerezza, il dolore, lo sgomento, la rabbia, i desideri, “l’arme e gli amori”. Euridice e le altre, nei secoli protagoniste o (e?) testimoni di uxoricidi impuniti e vessazioni quotidiane, di espropriazioni subdole e continue, di gesti eroici e delitti inauditi, e di quel costante, incoercibile, formidabile accanimento terapeutico nei confronti del futuro. Euridice e le altre, sicuramente non tutte ma molte - le “ragazze senza pari” che abitano, e animano, la nostra vita e la nostra memoria»

Informazioni e prevendite: Comune di Porto San Giorgio, Ufficio Cultura tel. 0734/680256, Eventi Culturali tel. 0734/902107 e Amat corso Mazzini 99 Ancona tel. 071/2072439. Biglietti in vendita anche nelle biglietterie del circuito Amat/VivaTicket e al botteghino del Teatro Comunale a partire dalle ore 17,30 del giorno di rappresentazione. Su web www.vivaticket.it Inizio spettacoli ore 21,15.



lella costa

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2012 alle 01:47 sul giornale del 07 novembre 2012 - 1910 letture