counter

Monteprandone: scoperto falso pediatra, esercitava dal 2002

pediatria 1' di lettura 10/08/2012 - Fin dal 2002 molte famiglie di Monteprandone (AP) ricorrevano al loro pediatra di fiducia, ignari del fatto che, in realtà, il medico non possedeva la specializzazione che la legge impone per l’assistenza sanitaria dedicata ai minori.

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno ha scoperto che il vero titolare dello studio pediatrico aveva esercitato durante tale periodo l’attività di anestesista neonatale presso una clinica negli Stati Uniti, lasciando la gestione dell'attività a un medico non abilitato, retribuendolo con 3mila euro mensili.

In questo modo lo specialista, vero titolare della convenzione con l'Asur, lavorava negli Usa continuando a percepire la retribuzione convenzionale, circa 6.500 euro al mese, pagati dall'azienda sanitaria, all'oscuro di tutto. E il falso pediatra si occupava dei piccoli pazienti, pagato dal titolare.

I due sono stati denunciati. L'Asur, al termine di una indagine interna, ha revocato la convenzione con il pediatra "assenteista".






Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2012 alle 16:24 sul giornale del 11 agosto 2012 - 1454 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monteprandone, pediatria, guardia di finanza di ascoli piceno, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CIU





logoEV
logoEV