counter

Maiolati Spontini: la grande lirica, e non solo, nella settimana di chiusura di “Trivio e quadrivio”

Il soprano Tsakane Valentine Maswanganyi 4' di lettura 06/08/2012 - La musica colta protagonista della seconda parte del cartellone della rassegna di “Trivio e Quadrivio”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune e giunta alla settima edizione. La formula è sempre quella degli incontri a tema, con la novità del filo conduttore della musica declinata in diversi generi, dal jazz al blues, dal folk alla lirica.

Intanto, grande successo per gli eventi che hanno animato le prime serate della rassegna estiva, con spettacoli, mostre, concerti e performance ad ingresso gratuito, nei luoghi più suggestivi del capoluogo collinare e della cittadina di Moie. Fra i momenti più partecipati, il concerto di venerdì scorso in collaborazione con San Severino Blues 2012, che ha visto sul palco Bob Brozman, chitarrista e musicista statunitense, considerato il più grande suonatore ed esperto al mondo di chitarra resofonica, Ad applaudirlo e a ballare ai ritmi del blues, gipsy jazz, calypso, ragtime, musica hawaiana e caraibica, oltre 600 persone.

Martedì 7 agosto la rassegna avrà come teatro (ore 21) la chiesa Santo Stefano di Maiolati Spontini, dove è conservato un prezioso organo Callido. Lo studioso e organista Andrea Moncada terrà una lezione-concerto dal titolo “Pietro Nacchini e Gaetano Callido: l’organo neoclassico e gli ideali fonico-estetici della scuola organaria veneta”, con l’esecuzione di brani, fra gli altri, di Frescobaldi, Bach e Pachelbel.

Un appuntamento speciale della settima edizione di “Trivio e Quadrivio” sarà quello di mercoledì 8 agosto, con l’apertura (ore 18,30) dell’Accademia musicale Gaspare Spontini, realizzata nella sede della Scuola Pia di Maiolati. Ci sarà il direttore artistico Giorgio Merighi e come ospite d’onore il tenore Gianfranco Cecchele, che in 42 anni di carriera si è esibito nei più grandi teatri del mondo, con maestri come Karajan e Muti e registi come Visconti e Zeffirelli. Prevista la partecipazione del soprano di origine sudafricana Tsakane Valentine Maswanganyi e del maestro Alessandro Benigni al pianoforte. Sarà un pomeriggio imperdibile per gli amanti della lirica, che prelude ad un altro appuntamento clou, quello del Gran gala lirico del 9 agosto, in programma alle 21,15 al Parco Colle Celeste, durante il quale Cecchele riceverà il “Premio Gaspare Spontini”, assegnato nelle scorse edizioni a personaggi del calibro di Dimitra Theodossiu, Renato Bruson e lo stesso Merighi. La serata vedrà sul palco nomi di grande talento e fama della lirica come il mezzo soprano Daniela Pini, i soprano Valentina Corradetti, Taisiya Ermolaeva e Meri Gongadze. L’evento vedrà la partecipazione del coro polifonico “David Brunori” con il maestro Francesco Pesaresi.

Venerdì 10 agosto è in programma un evento originale al Parco Colle Celeste (ore 21,30) dal titolo “Le nebulose planetarie: lo specchio futuro del nostro Sole” di Manilo Bellesi e Andrea Boldrini. A proporlo è l’associazione Vaghe stelle dell’Orsa, di cui fanno parte i due studiosi.

La giornata di chiusura della rassegna, sabato 11 agosto, si articolerà in due appuntamenti. Il primo, dalle ore 17,30 alle 19,30, si svolgerà al Parco Colle Celeste dove bambini e ragazzi potranno cimentarsi con un mini laboratorio di giocoleria di base, a cura di Luca Ardenghi. L’evento serale, invece, avrà come scenario il centro storico del capoluogo collinare che si immergerà, dalle 21,15 fino a tarda notte, nelle atmosfere magiche del circo, grazie al progetto “Il circo nell’arte” a cura dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie e coordinato dall’insegnante Antonia Mingo. Il progetto ha coinvolto tutte le classi della scuola secondaria di primo grado e ha interessato le discipline di arte, storia, italiano, educazione motoria e musica. Attraverso lo studio di opere d’arte che hanno rappresentato il circo dalla fine dell’ottocento ai nostri giorni, gli allievi hanno ricostruito il Circo Fernando di Parigi visto con gli occhi ironici di Toulouse Lautrec, riproposto i saltimbanchi di Picasso e gli artisti sognanti di Chagall, fino ai giocolieri di Botero. Personaggi che “magicamente” prenderanno vita nel centro storico del castello.

All’interno della serata è prevista la performance “Giochi di fuoco” a cura di Elix & Zio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2012 alle 16:52 sul giornale del 07 agosto 2012 - 1503 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini





logoEV
logoEV