counter

Ancona: l'Accenture va alle Mauritius, 44 dipendenti a spasso

Mare, spiaggia, sogno 1' di lettura 01/08/2012 - Sono ormai a spasso i 44 dipendenti dell'Accenture dorica. L'azienda con sede anche in Ancona se né andrà alle Mauritius. Il risultato ottenuto é frutto di un accordo con i sindacati. La crisi morde e lascia il segno anche in Ancona.

Dovranno dire addio al loro lavoro 44 dipendenti dell'azienda 'Accenture' presente in Ancona. Dopo due anni di cassaintegrazione, da martedì, sono tutti in mobilità.

L'azienda, specializzata in nuove tecnologie e organizzazioni manageriali, non é risucita a reggere il colpo inferto dalla crisi. E' così con questo accordo sindacale, il meglio che si potesse ottenere nella situazione, si falciano ben 44 posti di lavoro. L'attività in parte verrà accentrata nella sede centrale a Milano, mentre l'altra parte si 'trasferirà' alle Mauritius.

Ora i dipendenti anconetani si trovano davanti l'opportunità, con tanto di incentivo di 22 mensilità, dell'esodo. E poi trattamento di fine lavoro ed l'assistenza per la ricerca di un nuovo posto. Ora, dopo la trattativa dei sindacati con l'azienda in crisi, a loro la scelta. Ma intanto in Ancona e nelle città vicine cresce il fenomeno di crisi nelle aziende. Solo poche settimane fa' si parlava di dell'Auchan e della crisi nella limitrofa Falconara della Raffineria Api.






Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2012 alle 10:16 sul giornale del 02 agosto 2012 - 1555 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, laura rotoloni





logoEV
logoEV