Misure di contenimento della spesa, Viventi: 'Risparmi per 550 mila euro annui'

Luigi Viventi 1' di lettura 26/07/2012 - L’Assemblea legislativa ha approvato, venerdì mattina, una proposta di legge contenente alcune misure in materia di contenimento della spesa.

Provvedimenti che si inseriscono in un contesto di riduzione delle spese di funzionamento degli apparati amministrativi, che la Regione Marche ha introdotto, nel proprio ordinamento, sin dal 2010. La legge approvata prevede, tra l’altro, la valorizzazione di attività di dirigenza, svolte da oltre cinque anni, da funzionari dell’ente, in conseguenza del superamento di una selezione per esame.

“L’approvazione di questa legge – afferma l’assessore al Personale, Luigi Viventi – consente, in primo luogo, un risparmio, quantificato in 550 mila euro annui, poiché le relative posizioni di funzionario saranno soppresse all’interno della Pianta organica regionale. Si afferma inoltre, formalmente, il criterio di riconoscimento del merito dei dipendenti e quello della valorizzazione delle risorse interne. Assicurando, infine, la continuità del servizio, si garantisce la funzionalità dell’ente in settori strategici trasversali insopprimibili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2012 alle 18:36 sul giornale del 27 luglio 2012 - 2420 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B8q


Viventi, ci fai, ci sei o pensi che ci siamo noi? Idee confuse, le tue, o consueta furbizia del politico che pensa di poter intortare a suo piacimento il popolo bue?

Il risparmio, Viventi, è la quota di reddito CORRENTE che non è spesa ma che è accantonata in vista di un consumo futuro. Questa banale definizione, da prime due righe di un libro di economia per la prima classe delle superiori, dev'esserti sconosciuta. Eppure sei stato Responsabile del personale della Ardo, l'impresa recentemente fallita che ha messo nelle pezze migliaia di lavoratori, e un po' di economia la dovresti conoscere, anche solo per sentito dire.

E già. Perché tu, Viventi, per giustificare l'illegittima (secondo legge) stabilizzazione di 16 dirigenti, contrabbandi per risparmio di spesa ciò che risparmio non è. Siccome le posizioni lasciate scoperte già da cinque anni dai suddetti privilegiati personaggi, che COSTEREBBERO (non "costano") "ics", non saranno ricoperte - tu dici - e siccome se i dirigenti fossero reclutati all'esterno COSTEREBBERO "ypsilon", allora abbiamo risparmiato. Quanto? Ics+ypsilon. Insomma per te il risparmio non è la riduzione del consumo corrente come per tutti i comuni mortali, ma la rinuncia a un consumo ipotetico. Come dire che una famiglia risparmia perché rinuncia a comprare un'auto nuova e non perché, dato il reddito corrente, riduce il consumo di benzina.

Ripeto, Viventi, ci fai, ci sei o pensi che ci siamo noi? Risparmio ci sarebbe stato SOLO SE si fosse opportunamente rinunciato ai 16 dirigenti che potevano tranquillamente tornare ai loro compiti di funzionari. La riduzione del numero esorbitante di dirigenti pubblici non è forse uno dei principali obiettivi della spending review?

https://www.facebook.com/mariangela.paradisi?ref=tn_tnmn