Quadrilatero, Viventi: 'Altro decisivo passo per l’avanzamento dei lavori di raddoppio della SS76'

Luigi Viventi 3' di lettura 24/07/2012 - È stata approvata nella seduta della Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Luigi Viventi, la variante in corso d’opera per il progetto esecutivo della SS 76 “Val d’Esino”, tratti Fossato di Vico–Cancelli e Albacina–Serra San Quirico.

“Le variazioni apportate – spiega Viventi - sono il risultato di richieste espresse dai Comuni e in gran parte recepite dalla Regione per rendere pienamente funzionali gli svincoli di Cancelli, Valtreara e Camponocecchio, garantendo il riammaglio con la viabilità locale e l’uso della SS 76 anche con i lavori in corso. Questa mattina abbiamo approvato un atto che ci permette di rendere funzionale l’opera e al contempo di contenere notevolmente i costi aggiuntivi che gli adeguamenti avrebbero comportato”. In particolare, nel tratto Fossato di Vico-Cancelli sono state accorpate alcune gallerie (Galleria Valico di Fossato in luogo della stessa e della Galleria La Madonnella in carreggiata sud e galleria Campodiegoli al posto delle gallerie Serafico e Campodiegoli in carreggiata nord), che saranno realizzate con una modifica del tracciato, lontano dalla viabilità esistente e quindi senza interferenze dei lavori con l’attuale strada.

Allo svincolo di Cancelli è stata prevista una serie di opere in rilevato e di rotatorie, così che non sarà più necessaria la costruzione della rampa di collegamento in entrata in direzione Ancona, prevista prima dell’abitato. Allo svincolo di Valtreara, invece, sarà realizzata una rampa di collegamento con Gattuccio, mentre allo svincolo di Camponocecchio, è stata introdotta una bretella che permetterà di evitare l’attraversamento della frazione da parte del traffico veicolare. Su richiesta delle Ferrovie sarà poi realizzato un nuovo sovrappasso ferroviario e del viadotto Gola della Rossa sul fiume Esino. E’ stata inoltre approvata l’ipotesi di non procedere alla realizzazione degli interventi di adeguamento nel tratto Valtreara - Serra San Quirico (demolizione e rifacimento dei Viadotti Esino3, Esino4 e Serra San Quirico in carreggiata sud), per limitare le interferenze con il traffico veicolare. Saranno tuttavia portate a termine le manutenzioni e la messa a norma dei guard rail. Sarà proprio questa determinazione a non demolire i viadotti a consentire il significativo contenimento dei costi, che ammontano a 17 milioni, totalmente coperti dalla società Quadrilatero.

“Nel frattempo – riferisce Viventi - proseguono i lavori sulla SS76, con circa 200 operai impegnati nei cantieri”. L’opera più importante, la galleria Gola della Rossa è in costante avanzamento. In questo cantiere è in piena attività la fase di scavo, il cui avanzamento attuale è di circa 2.740 metri sui 3.640 previsti. Sono inoltre cominciati i lavori di traforo delle gallerie Campodiegoli e Valico di Fossato, è quasi completato il viadotto san Lazzaro e sono terminati l’Esino I e Esino II. “Con l’approvazione di questa variante – conclude l’assessore all’Urbanistica - si compie un altro decisivo passo in avanti nei confronti dell’avanzamento dei lavori del raddoppio della SS76, che per il tratto Serra San Quirico – Albacina dovrebbero concludersi nell’autunno 2014, mentre il completamento del tratto Cancelli – Fossato di Vico è previsto per la primavera 2015”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2012 alle 14:23 sul giornale del 25 luglio 2012 - 1596 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, luigi viventi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BZX





logoEV