Chiusura degli uffici postali, Giorgi: 'Una riorganizzazione scellerata, non si può far finta di niente'

paola giorgi 1' di lettura 14/07/2012 - Non si può restare inermi davanti alla chiusura di 61 uffici postali paventata nel pacchetto tagli presentato da Poste Italiane S.p.a. per la nostra regione.

Un piano di riduzione del servizio che rischia di lasciare senza lavoro più di cento postini. Questa può essere definita solo come una riorganizzazione scellerata che metterà in difficoltà sia il servizio postale sia dipendenti di tutto il territorio nazionale poiché le riduzioni del personale previste non sono solo da noi.

“Non si può far finta di niente e far passare questa situazione gravissima sottosilenzio ”, interviene Paola Giorgi, vice presidente dell’assemblea legislativa delle Marche, annunciando l’intenzione di presentare una mozione affinchè si discuta in consiglio regionale di "questo inconcepibile ed inaccettabile efficientamento dei servizi postali che coinvolgerà noi ma anche Piemonte, Emilia Romagna, Basilicata e Toscana”.

La strategia adottata da Poste Italiane, in assenza di un accordo sindacale, determinerà un peggioramento del servizio purtroppo anche nelle Marche: basta pensare che nella provincia di Ancona dovranno chiudere gli sportelli ben 21 uffici postali e nel maceratese sono 14 gli uffici nel mirino. Il piano colpisce un servizio fondamentale per i cittadini coinvolgerà indiscriminatamente aree metropolitane e piccoli comuni comportando un decremento della qualità del servizio.

“E ciò appare paradossale perché un'azienda di proprietà dello Stato dovrebbe prevedere percorsi di sviluppo, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando”.


da Paola Giorgi
Vice Presidente Assemblea Legislativa delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2012 alle 13:56 sul giornale del 16 luglio 2012 - 1656 letture

In questo articolo si parla di politica, Paola Giorgi, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BCl





logoEV