Riforma delle Province, Upi Marche vicina alla Regione. Casagrande: 'I servizi devono essere garantiti'

Patrizia Casagrande 1' di lettura 11/07/2012 - L'Upi Marche presieduto da Patrizia Casagrande si schiera a fianco della Regione e dell'assessore Antonio Canzian sul tema del riordino delle Province.

Nel sottolineare l'impegno della giunta regionale e la puntualità del dibattito svoltosi ieri in consiglio, la presidente si dice "d'accordo con le valutazioni espresse da Canzian, circa il pasticciato decreto del governo sulla revisione della spesa sulle Province e il loro accorpamento".

"Un decreto incerto - sostiene la presidente dell'Upi Marche - che non tiene conto né della complessità della materia nè delle inevitabili ricadute su servizi e personale. Tra tagli lineari ai trasferimenti statali e svuotamento delle funzioni, si rischia una soppressione di fatto delle Province, quando invece si rende necessaria una riforma delle amministrazioni locali improntata sì alla razionalizzazione della spesa pubblica, ma anche alla certezza e all'efficienza dei servizi erogati. Mi sembra che su ciò ci sia piena condivisione con la Regione Marche e la volontà di costruire in comune accordo soluzioni capaci di garantire in primo luogo un efficace assetto di governo dell'area vasta".

La presidente sottolinea anche la raggiunta comunanza di intenti con la Regione, un risultato non secondario e indispensabile a evitare una penalizzazione delle Marche nel quadro della spending review avviata dal governo Monti.

"Mentre altrove Regioni e Province spesso faticano a trovare una linea comune favorendo l'emergere di inutili attriti e incomprensioni, le Marche confermano la solidità dei rapporti delle proprie istituzioni. È certamente un buon segnale, che può rappresentare la carta decisiva per tutelare i diritti dei cittadini marchigiani".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2012 alle 14:52 sul giornale del 12 luglio 2012 - 1788 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, ancona, patrizia casagrande

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bty