Mezzolani a D'Anna: 'La proposta di dare personalità giuridica alle aree vaste è insensata'

Almerino Mezzolani 1' di lettura 05/07/2012 - La proposta del consigliere D’Anna di dare personalità giuridica alle aree vaste per salvare gli ospedali dai tagli è insensata e senza fondamento. Nel momento in cui un decreto del governo nazionale obbliga le Regioni al rispetto di determinati requisiti e criteri al fine della riorganizzazione della rete ospedaliera, non c’è stratagemma che tenga: le disposizioni vanno rispettate.

Quel che emerge dalla vicenda piuttosto è che, se si è arrivati a mettere in discussione un sistema sanitario universalistico e solidale basato sul diritto alla salute del cittadino, le condizioni economiche del Paese ereditate dal governo Berlusconi sono ancor peggiori di come descritte finora e di quanto riuscissimo a immaginare.

Oggi ne paghiamo le drammatiche conseguenze: tra queste il taglio lineare nella sanità che rischia di colpire indiscriminatamente anche le Regioni che, come le Marche, con sacrificio si sono dimostrate virtuose ripianando i loro debiti e scalando i vertici delle classifiche nazionali dell’eccellenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2012 alle 16:56 sul giornale del 06 luglio 2012 - 1343 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BeT