Pesaro: truffa all'Inps e lavoro in nero, denunciati un imprenditore e 18 dipendenti

Guardia di finanza 1' di lettura 04/07/2012 - I militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza hanno scoperto, nell’ambito di una verifica fiscale eseguita nei confronti di un'impresa operante nell’entroterra pesarese, una truffa ai danni dell’Inps.

Le Fiamme Gialle di Pesaro hanno accertato che, per gli anni 2010, 2011 e 2012, l’azienda in questione ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali appositi accordi per la cassa integrazione ordinaria, con cui si stabiliva una percentuale di riduzione dell’orario di lavoro dei propri dipendenti da 40 ore a 0 ore settimanali. Una riduzione che è stata integrata con i contributi erogati dall’Inps.

Tuttavia, da documenti amministrativi extracontabili acquisiti all'interno dell'azienda, hanno messo in luce che in quegli anni la società ha omesso di contabilizzare migliaia di ore lavorative per rilevanti importi, corrisposti “fuori busta” al personale, che risultava in cassa integrazione guadagni ma, in realtà, prestava opera lavorativa all’interno dell’impresa.

Per questo il titolare dell'azienda è stato denunciato alla Procura della Repubblica insieme a 18 dipendenti, per truffa aggravata nei confronti dello Stato, per contributi già percepiti, reato che prevede la reclusione fino a sei anni. Non solo. Sono state contestate anche sanzioni ai fini amministrativi per ulteriori violazioni riscontrate ai fini fiscali per l’omesso versamento di I.V.A., I.R.A.P. e I.R.P.E.F., ammontanti ad un totale di oltre cinquecentomila euro.

Dall’inizio dell’anno, diverse sono state le truffe scoperte ai danni dell’Inps dalla Finanza, che hanno portato alla denuncia di 31 persone, di cui 28 dipendenti e 3 imprenditori. Un servizio che ha permesso di accertare un’evasione alle imposte per oltre un milione di euro.






Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2012 alle 12:24 sul giornale del 05 luglio 2012 - 1857 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, truffa, guardia di finanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BaH





logoEV