Ancona: minaccia di gettarsi da un traliccio della ferrovia, sfiorata la tragedia

polizia 1' di lettura 02/07/2012 - Il marito perde il lavoro e lei si arrampica al traliccio della Ferrovia nei pressi della Mole Vanvitelliana. Sfiorata la tragedia ad Ancona.

Fiato sospeso per una donna di famiglia disperata dalla perdita del lavoro del marito in un supermercato della zona. 'Niente più soldi' é questo il dramma che la donna, una 53enne anconetana, si é vista profilarsi davanti.


E' così é arrivata la decisione: quella di salire nel bel mezzo del sole cocente, all'ora di pranzo, nel traliccio delle ferrovie proprio di fronte ad uno dei simboli anconetani, la Mole Vanvitelliana. Una protesta, questa, che avrebbe potuto compromettere la sua stessa vita. Non solo per i cavi dell'alta tensione, ma anche perché la donna per circa una mezz'ora ha mincacciato di lanciarsi nel vuoto.

Fortunantamente la Polizia é riuscita a farla desistere dal suo intento. Oltre agli Agenti delle Volanti della Questura di Ancona, sul posto anche i Vigili del Fuoco e la municipale. Attimi di panico che hanno fatto temere il peggio.






Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2012 alle 21:57 sul giornale del 03 luglio 2012 - 1516 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ancona, polizia di stato, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/A7I