counter

Fonti rinnovabili: polemica in Regione

raffaele bucciarelli 2' di lettura 28/06/2012 - Stupisce, per non dire insospettisce, la solerzia con cui la Giunta regionale ha discusso della risoluzione approvata il 12 giugno dall'Assemblea legislativa regionale in materia di linee guida per gli impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

Infatti solo sei giorni dopo, nella seduta di Giunta del 18 giugno, l'Assessore Sara Giannini ha sentito il dovere di presentare una comunicazione sulla materia in cui esprime valutazioni in merito alla legittimità di quanto approvato dall'Assemblea e preoccupazioni sulle certezze da fornire ai soggetti che investono nel settore energetico ma non spende una parola, che sia una, sulle preoccupazioni delle comunità, spesso rese manifeste dagli interventi degli Enti locali, dalla costituzione di comitati spontanei, da affollate iniziative pubbliche e da petizioni con centinaia di firme.

Da notare inoltre che l'Assessore Giannini, presente in Consiglio regionale alla discussione sulla risoluzione poi approvata, non è intervenuta, forse perchè non ha ritenuto i consiglieri ed i cittadini presenti degni di essere edotti delle sue conoscenze. Ciò che vale nelle “segrete stanze” non può essere detto nelle sedi della democrazia? Raramente, comunque, si è vista la Giunta regionale prendere, si fa per dire, tanto sul serio e così in fretta una risoluzione dell'Assemblea legislativa. Stupefacenti sono infatti anche le conclusioni di questo “brillante” intervento: l'incarico al Segretario generale di richiamare i Dirigenti regionali competenti in materia all'obbligo di dare corso ai procedimenti relativi agli impianti per la produzione energetica da fonti rinnovabili.

E tutto questo mentre la stessa Giunta, facendo carta straccia della legge, a tutt'oggi non ha fornito risposta ad una mia interrogazione, datata 25 maggio, volta a conoscere quante centrali a biomasse sono state autorizzate e dove, quante siano le pratiche tuttora in corso e quali siano i soggetti proponenti. Credo ci siano tutti gli elementi per essere più che preoccupati di questi comportamenti che sicuramente non giovano alla tranquillità dei cittadini né sono utili ad avvicinarli alle istituzioni.


da Raffaele Bucciarelli
Consigliere regionale Federazione della Sinistra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2012 alle 17:32 sul giornale del 29 giugno 2012 - 1840 letture

In questo articolo si parla di politica, Raffaele Bucciarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/AW8





logoEV
logoEV