counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sanità: Bucciarelli (PdCI-PRC) si schiera con Bacci e chiede spiegazioni a Spacca

2' di lettura
1720

raffaele bucciarelli

Il Consigliere Regionale della Federazione della Sinistra PdCI/Prc, Raffaele Bucciarelli, presenta una interrogazione per chiedere ragione al Presidente Spacca delle motivazioni per cui l'Assessore alla Sanità, Almerino Mezzolani, abbia rinviato il previsto incontro con il Sindaco di Jesi, Massimo Bacci, in cui si doveva discutere della sanità cittadina.

Il sottoscritto Consigliere regionale

lette

le notizie di stampa relative all'improvviso annullamento da parte dell'Assessore regionale alla Tutela della Salute dell'incontro programmato con il Sindaco di Jesi per discutere le questioni relative all'Ospedale di Jesi e, più in generale, del riassetto dei servizi sociosanitari sul territorio dell'Area Vasta nr. 2;

condivise

le preoccupazioni espresse del primo cittadino jesino in merito alla mancata riconvocazione dell'incontro;

reputato che

gli interventi intrapresi (acquisto della nuova sede dell'Area Vasta e trasferimento del personale amministrativo a Fabriano) nonché quelli attesi, meglio dire paventati, all'interno del piano di riassetto dell'offerta sanitaria ospedaliera e territoriale, rischiano di penalizzare fortemente una città importante come Jesi e l'intera Vallesina;

considerato che

la Giunta regionale abbia il dovere di confrontarsi costantemente con i rappresentanti dei territori, soprattutto laddove le sue scelte intervengono su materie delicate e a forte impatto sociale quale è la sanità

interroga il Presidente della Giunta regionale per conoscere

  • se l'incontro già programmato tra il Sindaco di Jesi e l'Assessore regionale alla Tutela della Salute, da questi improvvisamente e “sine die”annullato, sarà calendarizzato a breve e se non si ritenga opportuno estenderlo anche agli altri Sindaci della Vallesina;
  • se non si ritenga di assumere come metodo di lavoro quello del confronto con i rappresentanti dei territori in particolare per ciò che concerne questioni delicate quali l'offerta dei servizi sanitari e la loro riorganizzazione al fine di raccogliere le indicazioni e le proposte provenienti da coloro che, per ruolo istituzionale, sono più vicini ai cittadini e alle istanze che da questi vengono e raggiungere, per questa via, una maggiore condivisione e consapevolezza nelle scelte, spesso difficili, che queste materie richiedono.


raffaele bucciarelli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2012 alle 18:16 sul giornale del 28 giugno 2012 - 1720 letture