counter

Indesit: incontro al Ministero per il verdetto su None

1' di lettura 27/06/2012 - I sindacati dei metalmeccanici e la Indesit Company si incontrano ancora una volta al Ministero dello Sviluppo Economico. Da questo incontro, programmato per il pomeriggio del 27, si riuscirà a capire meglio anche il futuro degli altri stabilimenti del gruppo, tra cui quelli di Melano e Albacina.

L'incontro precedente, tenutosi lo scorso 19 giugno sempre al Ministero dello Sviluppo Economico, si era concluso con una proposta da parte della Regione Piemonte che aveva fatto intravedere una lieve speranza per i lavoratori dello stabilimento di None. La proposta consisteva nell'offerta di incentivi all'attività di ricerca e sviluppo, alla formazione del personale e alla ristrutturazione dello stabile al fine di rendere sostenibile l'attività industriale nello stabilimento di None, stabilimento che invece l'azienda starebbe per chiudere. Il Gruppo Indesit si era riservato così la facoltà di riflettere sulla questione prendendo tempo fino al 27 giugno anche se l'azienda ha fatto chiaramente capire che non farà retromarcia e che la fabbrica di None molto probabilmente dovrà chiudere i battenti, con conseguente spostamento della produzione in Polonia. In questo ultimo incontro allora sembra che l'azienda presenterà il piano sociale per tutelare i 360 lavoratori del sito piemontese. Quello che preoccupa i sindacati è inoltre il futuro delle altre fabbriche del Gruppo Indesit che si trovano sul territorio nazionale, fra cui quelle di Albacina e Melano.






Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2012 alle 16:36 sul giornale del 28 giugno 2012 - 1511 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fabriano, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AT6





logoEV
logoEV