counter

Potenza Picena: V.A.M.S chiede aiuto a Spacca sul'erosione delle scogliere

Stefano Costantini 3' di lettura 24/06/2012 - L'associazione VAMS ha inviato una lettera aperta sul problema delle erosione delle costiere a Potenza Picena. La raccomandata inviata il 21 giugno, é stata indirizzata al Governatore della Regione Marche Gian Mario Spacca e per conoscenza anche al Sindaco di Potenza Picena Sergio Paolucci, al Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari affinchè, per quanto di loro competenza, intervengano a sostegno della problematica.

"Diversi provvedimenti sono stati chiesti dall'associazione, tramite Tecnici, Assessori, organi di Stampa e Televisione (Rai3 "Buongiorno Mattino"), per sensibilizzare le istituzioni ed i politici di qualsiasi corrente politica ad intervenire - ha ricordato il presidente dell'asociazione Stefano Costantini- ma nessuno ha, fino ad oggi, raccolto i nostri appelli."

Di seguito il testo della lettera.

"E’ da oltre un anno che l’Associazione Valorizzazione Area Mare Sud ha denunciato la necessità di un intervento immediato, massiccio e definitivo per mettere in sicurezza le coste di Porto Potenza Picena dall’erosione delle mareggiate, in quanto sprovviste di scogliere frangiflutti. Ad oggi nulla si è mosso, anzi, se vogliamo dirla tutta, la situazione è addirittura peggiorata. Nonostante la diffida inviata all’Amministrazione Comunale a valutare meglio il riallineamento delle barriere esistenti, a protezione della zona centrale di Porto Potenza, e la richiesta di accesso agli atti amm.vi del progetto, nessuno ci ha formalmente dato risposta ed il monito lanciato sui nostri presentimenti sembra essersi avverato e la situazione delle coste con i relativi disagi si è aggravato.

Più volte l’Associazione ha richiesto l’intervento delle autorità competenti, contattando il Sindaco Sergio Paolucci e l’assessore all’ambiente Ezio Manzi del comune di Potenza Picena, inviando una lettera, oltre un anno fa (Febbraio 2011), all’Assessore della Regione Marche Sandro Donati, per le deleghe a lui conferite in materia di Difesa del suolo e della costa, Risorse idriche, Beni ambientali, ma tutto è caduto nel dimenticatoio. Nello scorso mese di Ottobre, l’Associazione Area Mare Sud, aveva organizzato addirittura un incontro con dei professori universitari per discutere sulla possibilità di poter accedere ai fondi della Comunità Europea tramite il bando LIFE+, che all’epoca era in scadenza nel mese di Novembre, comunicandolo, nel colloquio con l’Ing. Vincenzo Marzialetti, anche all’Assessore regionale Sara Giannini, per risolvere, oltre all’erosione costiera, anche le problematiche inerenti alle Bio-Diversità marine e la proposta di uno studio in merito al LIFE+ per interventi a vantaggio del ripopolamento delle specie marine a rischio. Anche l’occasione sopra descritta è rimasta nell’ombra ed i cittadini Portopotentini sono sempre più preoccupati per un territorio che sembra essere di serie “B”.

Infatti, in tempi non molto remoti, i comuni limitrofi si sono dotati delle scogliere frangiflutti per proteggere i loro litorali a rischio idrogeologico, sono state create o sono in progettazione nuove infrastrutture frangiflutti, lo stesso comune di Potenza Picena sta provvedendo con un riallineamento delle vecchie scogliere per migliorare la balneabilità delle acque del proprio litorale centrale, mentre, alle estremità del territorio sia a Nord e soprattutto a Sud di Porto Potenza, ancora le coste, i relativi esercizi balneari e le infrastrutture restano a rischio, in particolar modo per il tratto del litorale che parte dalla zona del “BELVEDERE” fino alla Zona della Foce del Torrente Asola. Confidiamo quindi nell’intervento, in prima persona, del Governatore Gian Mario Spacca, affinchè riunisca le forze politiche ed incontri una delegazione dell’Associazione Valorizzazione Area Mare Sud per creare una linea comune e cercare insieme una soluzione immediata a questo enorme problema, prima che, alla prossima mareggiata, i danni siano ancora maggiori, evitando di correre ai ripari quando i buoi sono già scappati. "








Questo è un articolo pubblicato il 24-06-2012 alle 17:59 sul giornale del 25 giugno 2012 - 1675 letture

In questo articolo si parla di attualità, gian mario spacca, potenza picena, lettera aperta, elisa tomassini, stefano costantini, vamns, erosione scogliere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/AMR