counter

Sanità: Zaffini (Lega), 'Preoccupato per un piano che sovverte tutto il sistema'

roberto zaffini 2' di lettura 21/06/2012 - E' stato presentato mercoledì in V commissione dall'Assessore Mezzolani e dal Direttore del dipartimento Sanità Ruta l'Atto di indirizzo del percorso operativo del Piano sanitario applicato alle singole Aree Vaste (delibera 784/2012).

E' stato annunciato che il FSN il fondo per la Sanità per i prossimi anni sarà pari a zero, ovvero non ci saranno trasferimenti da parte dello Stato. Come conseguenza, malgrado le Marche abbiano in sei anni risanato il passivo di 120 milioni e siano la regione più virtuosa insieme alla Lombardia, bisogna che si riducano 588 posti letto per acuti (di cui 429 riconvertiti in riabilitazione e lungodegenza) e il personale, applicando il blocco del turn over.

Ma l'allarmismo che diffonde la coppia Ruta - Mezzolani è eccessivo perché l'assessore al bilancio Marcolini e il governatore Spacca si sono sempre vantati che le Marche sono l'unica regione che attualmente copre tutta la spesa sanitaria con risorse proprie, ovvero circa 2,7 miliardi di euro su 3,9 miliardi di tributi propri. Quindi questo mancato trasferimento che non era nemmeno così rilevante, non può essere il pretesto per sovvertire tutto il sistema della sanità.

Se siamo così virtuosi e addirittura presi a modello per i costi standard che bisogno c'è di mettere in pratica una rivoluzione che azzererà tutte le realtà che fino adesso hanno funzionato e funzionato bene secondo i dati? Perché allontanare l'accessibilità dei cittadini chiudendo gran parte degli ospedali dell'entroterra, nella provincia di Pesaro Urbino in modo particolare? Qui gatta ci cova perché squadra che vince non si cambia.

L'unica buona notizia, per chi come me è assolutamente contrario alla realizzazione dell'Ospedale Unico Fano Pesaro, è che il famoso terzo stralcio di 135 milioni di euro, è fortemente a rischio. E' a rischio perché le regioni del Sud fino ad ora non hanno potuto accede ad alcun finanziamento in quanto commissariate. Ora se queste regioni a breve presenteranno progetti molto probabilmente gran parte del terzo stralcio potrebbe essere indirizzato al Sud. Chissà?

Forse dovremo per una volta ringraziare le dissestate regioni del Sud se l'Ospedale Unico non verrà realizzato. La soluzione sarà quella di una riqualificazione seria delle attuali strutture e una organizzazione che mantenga nel territorio l'accessibilità che ci ha permesso di primeggiare tra l'altro anche con il record di longevità a livello europeo.


da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2012 alle 19:02 sul giornale del 22 giugno 2012 - 1498 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche, piano sanitario regionale marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AGR





logoEV
logoEV