counter

Montemarciano: a Marina un trans 'sequestra' un poliziotto. Arrestato

1' di lettura 21/06/2012 - Un trans brasiliano di 26 anni è stato arrestato martedì sera dagli uomini della Squadra Mobile di Ancona per sequestro di persona finalizzato all’estorsione.

Il transessuale, clandestino in Italia, ha letteralmente sequestrato, chiudendolo nel suo appartamento, un poliziotto in incognito che si era finto un cliente e che poi voleva uscire senza 'consumare'.

I controlli sulla casa a luci rosse di Marina di Montemarciano sono scattati dopo che gli uomini della Mobile avevano scoperto il piccante annuncio pubblicato sul portale "Bacheca.it". La casa era già stata segnalata alla Questura dall’amministratore condominiale del residence, che aveva raccolto le lamentele dei residenti per il continuo via vai di clienti.

Così martedì sera un poliziotto in borghese si è recato da Alice (questo il nome con cui si faceva chiamare il trans). Il poliziotto ha finto di voler contrattare sul prezzo, 70 euro, poi ha cercato di uscire adducendo come scusa il prezzo troppo alto. A quel punto il trans si è inalberato, sbarrando la porta e minacciando di non riaprirla se l'uomo non avesse pagato, almeno "per la perdita di tempo".

L'agente ha quindi chiamato i colleghi, che hanno avuto un bel daffare per ammanettare l'imponente brasiliano, alto un metro e novanta.






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2012 alle 18:27 sul giornale del 22 giugno 2012 - 1758 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, prostituzione, marina di montemarciano, trans, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AGK





logoEV
logoEV