counter

Civitanova: Eroina e clandestini in casa, arrestati 5 tunisini. Denunciata una civitanovese

eroina 2' di lettura 21/06/2012 - Droga, soldi, e clandestini. Questo quanto rinvenuto nell'appartamento di due tunisini a Civitanova Marche durante la perquisizione avvenuta mercoledí 21 giugno ad opera degli agenti del commissariato cittadino.

La perquisizione é scattata di rito dopo che l'intestataria dell'appartamento, K.A., nata a Sfax (Tunisia), era stata bloccata in Via Colleoni nei pressi del numero 15 dove appunto risultava intestataria di un domicilio. La ragazza, clandestina, accertata come maggiorenne grazie ad un esame radiografico é stata presa subito dopo aver ceduto droga, in mano ancora l'incasso della vendita, 90 euro.

Al momento dell'ingresso degli agenti al domicilio della pusher, sono stati rinvenuti altri 3 clandestini: C. A., nato a Sfax (Tunisia) nel 1984, clandestino, convivente della donna, C. I. L., nato a Tataouine (Tunisia) nel 1971, residente in via Colleoni ed in possesso di permesso di soggiorno, convivente della cittadina italiana intestataria dell’appartamento. Altri due clandestini erano sdraiati su delle brandine nel locale cantine, privo di finestre e sprovvisto di qualunque abitabilità: K. M., nato a Sfax (Tunisia) nel 1988, e K. C., nato a Sfax (Tunisia) nel 1985. Gli agenti stavano tenendo d'occhio la tunisina e gli altri giá da un pezzo, nei giorni precedenti ilblits, erano infatti entrati in contatto con personaggi noti come consumatori d'eroina. La perquisizione ha permesso di confermare che tutti i presenti, disoccupati, traevano i mezzi di sostentamento dallo spaccio di sostanze stupefacenti.

Circa 80 grammi di eroina é stata rinvenuta in casa: 7,12 g suddivisa in dosi e nascosta in un pacchetto di sigarette all'interno di un comodino, 50,37 grammi in due involucri nascosti nello scooter di uno dei tunisini, 15,89 grammi occultati all’interno del manico di una paletta in plastica in cantina e divisi in 8 involucri termosaldati. Inoltre in casa sono stati rinvenuti 2,50 grammi di hashish, un bilancino di precisione, la somma di oltre 2.600 euro in banconote di vario taglio, e materiale per il confezionamento delle dosi.

I cittadini tunisini sono stati tratti in arresto per concorso in detenzione a fini di spaccio continuato di sostanze stupefacenti e rinchiusi, la donna, nella casa circondariale di Camerino, mentre gli uomini nella casa circondariale di Ancona. L’italiana, intestataria dell'appartamento, R.M.P., è stata invece denunciata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e concorso nella detenzione di sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2012 alle 19:36 sul giornale del 22 giugno 2012 - 1539 letture

In questo articolo si parla di droga, civitanova marche, spaccio di stupefacenti, eroina, polizia di stato, via colleoni





logoEV
logoEV