counter

Sanità, Anmdo: adesione allo stato di agitazione dichiarato dai sindacati

sanità 1' di lettura 20/06/2012 - Si è svolta la assemblea regionale dell’Associazione Nazionale Medici di Direzione Ospedaliera (ANMDO) della Regione Marche che ha esaminato le attuali problematiche poste dal piano di riorganizzazione sanitaria.

L’assemblea ha ribadito la adesione allo stato di agitazione dichiarato dai sindacati della dirigenza sanitaria in considerazione che non è stato ancora concertato, con l’assessorato alla Sanità, l’assetto minimo delle strutture ospedaliere e territoriali.

Tale assetto minimo deve prevedere la presenza negli attuali ospedali di rete, sede dei DEA di 1^ livello, di unità complesse di direzione medica ospedaliera come previsto anche dalla AGENAS nella “Proposta Agenas alle regioni soggette al Piano di rientro”.

Il processo di razionalizzazione deve essere gestito e ciò non può avvenire minimizzando la funzione organizzativa ospedaliera o incrementando il personale di nomina politica. E’ invece necessario, a parere dell’ANMDO, coniugare le competenze professionali con criteri di scelta concorsuale di evidenza pubblica, premianti il merito e non il prossenitismo politico.

L’assemblea ha deciso di partecipare alla “Sanità Day” il 28 giugno p.v., giornata nella quale tutti i sindacati medici manifesteranno insieme a livello nazionale ed in tutte le regioni, a difesa della Sanità Pubblica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2012 alle 15:17 sul giornale del 21 giugno 2012 - 1125 letture

In questo articolo si parla di attualità, Anmdo, Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Ospedaliere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AB7





logoEV
logoEV