counter

Mondolfo: bomba contro gli operai del cantiere in A 14, salvo il capomastro

Cantiere per la nuova rotatoria in località Pieve 1' di lettura 20/06/2012 - Un avvertimento o una vendetta interna tra i probabili motivi della bomba fatta esplodere la scorsa notte presso un cantiere aperto per il lavori alla terza corsia nei pressi di Marotta.

La bomba carta è stata fatta esplodere probabilmente da due persone con un meccanismo a distanza attorno all’1 e 30 di notte. L'esplosione ha dilaniato la porta del locale dove stava dormendo il capomastro che, miracolosamente illeso, ha subito avvisato i Carabinieri della stazione locale. L'impatto è stato piuttosto forte e i frantumi metallici della seratura della porta sono volati in aria frantumando i vetri del bungalow adiacenti.

Gli inquirenti sembrano escludere un'azionde ad opera della criminalità organizzata ai danni della ditta che sta eseguendo i lavori e stanno valutando la pista di una vendetta interna. La Prefettura di Pesaro Urbino è comunque ancora impegnata in una forte attività di controllo presso il cantiere di Marotta.






Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2012 alle 14:11 sul giornale del 21 giugno 2012 - 1461 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marotta, Elena Serrano, rotatoria, bomba, cantiere terza corsia





logoEV
logoEV