counter

'Territorio e società: il ruolo dei musei in un mondo che cambia', la Regione a fianco di Icom Italia

Mole 3' di lettura 19/06/2012 - Dopo Palermo, sarà Ancona da ospitare l’Assemblea Nazionale di ICOM Italia presso la prestigiosa sede della Mole Vanvitelliana. ICOM Italia, comitato nazionale della più importante associazione mondiale del settore museale, si occupa di tutti i problemi strettamente connessi allo sviluppo e alla difesa della professione museale, proponendosi di portare nel nostro Paese il dibattito internazionale sulla museologia e nello stesso tempo di far conoscere nel mondo le idee e le metodologie elaborate in Italia per una corretta gestione del patrimonio culturale e delle istituzioni museali.

Così commenta l’evento il Presidente di ICOM Italia, Alberto Garlandini: “La scelta di Ancona sottolinea la volontà di valorizzare l’esperienza estremamente positiva e integrata nel territorio del panorama museale marchigiano. Per ICOM Italia è un’ulteriore occasione per ribadire il ruolo dei musei come centri di produzione culturale al servizio della comunità”.

“La Regione Marche è lieta di ospitare l’Assemblea Nazionale di ICOM Italia di cui siamo soci dal 2004”, dichiara l’Assessore ai Beni e Attività Culturali Pietro Marcolini. “Crediamo che i musei delle Marche debbano sempre di più essere non solo luoghi del sapere, ma centri di conoscenza e interpretazione della modernità tra locale e globale; per questo sosteniamo attività unitarie di promozione del sistema con il nuovo portale dei musei www.musei.marche.it e con il progetto di marketing Happy museum”.

Una tre giorni intensa, curata e realizzata in collaborazione con la Regione Marche, prevede una serie di momenti studiati per far interagire gli operatori museali locali con la comunità professionale nazionale.

La giornata del 22 giugno sarà dedicata all’Assemblea Nazionale, un momento importante di scambio e confronto fra i membri dell’associazione, mentre il 23 giugno avrà luogo il Convegno Territorio e società: il ruolo dei musei in un mondo che cambia.
L’incontro verterà su modelli e progetti di valorizzazione integrata del territorio, mettendo a confronto diverse esperienze maturate in ambito nazionale e marchigiano.

Di assoluto rilievo il parterre degli ospiti, primi fra tutti gli amministratori locali che hanno accolto con entusiasmo l’invito.
Ad accogliere i convenuti ci saranno Pietro Marcolini, Assessore ai Beni e alle Attività Culturali della Regione Marche, Lorenza Mochi Onori, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche, e Fiorello Gramillano, Sindaco del Comune di Ancona.

I lavori della mattinata, coordinati da Alberto Garlandini, Presidente di ICOM Italia, e introdotti da Paola Mazzotti, Dirigente della PF Cultura della Regione Marche, vedranno l’importante testimonianza di Jenny Albani, rappresentante di ICOM Grecia, sulla situazione dei musei greci di fronte alla crisi finanziaria.
Seguiranno gli interventi di Daniele Jalla, dell’Executive Council di ICOM, Michele Lanzinger, Direttore Museo Scienze Naturali Trento, Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Legambiente e Giovanni C. F. Villa dell’Università degli Studi di Bergamo.

Il pomeriggio, invece, ospiterà riflessioni incentrate nello specifico sull’esperienza marchigiana, con interventi dello Staff Cultura e Musei della Regione Marche, di direttori di importanti musei del territorio e del Coordinamento regionale di ICOM Marche, che porteranno all’attenzione nazionale il prezioso lavoro realizzato negli ultimi anni ed alcune sperimentazioni significative, prima fra tutte Happy Museum.

Al termine dei lavori, è prevista una visita al Museo della Città e al Cantiere della Pinacoteca di Ancona.

Il Convegno e l'Assemblea sono aperti a chiunque abbia interesse per il patrimonio culturale italiano ed è possibile iscriversi compilando l’apposita scheda direttamente on-line sul sito www.icom-italia.org






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2012 alle 17:03 sul giornale del 20 giugno 2012 - 1387 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AzQ