counter

Frodi fiscali, controlli congiunti e scambio di informazioni tra Agenzia delle Entrate e delle Dogane

soldi 2' di lettura 18/06/2012 - Nelle Marche il contrasto all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali sarà più efficace grazie a una maggiore collaborazione diretta tra l’Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane, sancita con il protocollo d’intesa sottoscritto in data odierna dal Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate Marche, Giovanna Alessio, e il Direttore Interregionale dell’Agenzia delle Dogane dell’Emilia Romagna e Marche, Pietro Alidori.

In particolare, l’accordo prevede controlli congiunti e mirati sulla reale effettività delle operazioni intracomunitarie, sugli scambi commerciali con Paesi a fiscalità privilegiata e sul corretto utilizzo dei depositi Iva.

In base al protocollo d’intesa, le due Amministrazioni intensificheranno lo scambio costante di dati e informazioni. L’Agenzia delle Dogane segnalerà all’Agenzia delle Entrate le nuove autorizzazioni alla gestione dei depositi doganali e fiscali, mentre l’Agenzia delle Entrate comunicherà all’Agenzia delle Dogane l’elenco dei depositi Iva attivi nella regione.

Un Tavolo tecnico permanente composto da dirigenti e funzionari di entrambe le Agenzie avrà il compito di uniformare, sul territorio regionale, le modalità operative e gli scambi informativi e dare il massimo impulso alla collaborazione tra i due enti.

“Il protocollo d’intesa siglato lunedi – commenta il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate Marche, Giovanna Alessio – rappresenta un’occasione per consolidare i proficui rapporti con le Dogane con l’obiettivo di dare ulteriore impulso all’attività di verifica e controllo e recuperare al gettito erariale le imposte sottratte. In tale ottica, una maggiore sinergia operativa con l’Agenzia delle Dogane avrà anche un effetto di deterrenza all’evasione e all’elusione fiscale”.

“Per il Direttore interregionale delle Dogane per l’Emilia Romagna e le Marche – Pietro Alidori – il protocollo ha l’obiettivo di rafforzare la collaborazione tra le due Agenzie per rendere più efficace l’azione di contrasto alle forme più complesse di frodi Iva in ambito comunitario ed extra, molto diffuse nel nostro Paese, fermo restando l’interesse dell’Agenzia delle Dogane di incentivare, nelle varie forme virtuose, la collaborazione con l’utenza corretta ed affidabile, volta a favorire la crescita competitiva del sistema-paese nel mercato globalizzato”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2012 alle 16:29 sul giornale del 19 giugno 2012 - 2344 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia delle entrate, soldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Aw4