counter

Endurance: il podio va allo Sceicco Maktoum e ai figli. E' l'ora dei saluti

endurance 2012, premiazione Spacca 2' di lettura 17/06/2012 - Il podio della 160 km di 'Endurance' va allo Sceicco Maktoum e alla sua famiglia.

'Conero Cup' di endurance lifestyle vincono gli emirati. Il podio della gara equestre va allo sceicco Al Maktoum con il numero 7, primo ministro, nonché vice presidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai. E' stato lui ad arrivare per primo nella maratona a cavallo al Conero nella categoria dei 160 km. A seguire si sono classificati i figli: il principe ereditario Hamdan e Majid.


Al Maktoum é rimasto letteralmente estasiato dalla bellezza del Conero interrompendo perfino la gara per ammirare il panorama. A portarlo nelle Marche, però, oltre alla sua rinomata passione per i cavalli anche quella per un poeta, Giacomo Leopardi.

Una gara che si conclude con la premiazione dello Skeick da parte del presidente Gian Mario Spacca di un'opera d'arte di Valeriano Trubbiani “Stormo in volo”, mentre lo sceicco ha donato alla regione Marche la miniatura dello skyline di Dubai. E' così che alla conclusione della 'Marche Endurance Lifestyle', che il primo ministro e il ministro dell’Economia degli Eau lasciano l’Italia ringraziando di cuore: “Grazie a tutti i marchigiani per la splendida accoglienza”. L’ambasciatore: “Una regione bellissima”. Entrambi sono davvero rimasti estasiati: sia il primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai Sheick Mohammed bin Rashid Al Maktoum, che il ministro dell’Economia Sultan Al Mansouri.

Ma alla conclusione, anche se con rammarico, hanno dovuto lasciare l'Italia. Ad accompagnarli all’aeroporto per l’arrivederci a nome della comunità marchigiana, il presidente della Regione Gian Mario Spacca. Il ministro Al Mansouri ha trovato modo di ringraziare tutti gli imprenditori marchigiani per la splendida accoglienza ricevuta. Presente con il ministro all’Aeroporto di Falconara anche l’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Italia, Abdulaziz Nasser Al Shamsi. “Sono stati giorni molto belli quelli vissuti nella vostra regione – ha detto l’ambasciatore - Abbiamo ricevuto un’accoglienza straordinaria dalla gente delle Marche, una regione bellissima e diversa da tutte le altre. Si è parlato di economia, di sport, di politica e questo ha avvicinato gli Emirati Arabi Uniti all’Italia." "Il momento economico, alla presenza - ha concluso l'ambasciatore - del ministro dell’Economia, è stato eccellente e la gara affascinante: il primo ministro si è divertito e interessato molto. Eventi come questi rafforzano le relazioni tra i nostri Paesi”.








Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2012 alle 21:53 sul giornale del 18 giugno 2012 - 2014 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Avd





logoEV
logoEV