counter

San Costanzo: l'amministrazione contro la centrale a biogas di Monteschiantello

Margherita Pedinelli 1' di lettura 15/06/2012 - Non sono per nulla d'accordo cittadini e amministratori di San Costanzo a vedere realizzata una centrale a biogas in località Monteschiantello di Fano. Il Sindaco del paese, Margherita Pedinelli, ha scritto direttamente alle autorità e ai dirigenti della Regione Marche mentre la giunta comunale ha approvato un ordine del giorno sullo stesso tema.

Sulla questione sembra battaglia aperta, la Giunta di San Costanzo ha chiesto al Presidente della Regione, Gian Mario Spacca, di regolamentare le aree idonee per l'installazione di impianti che utilizzano biomasse per produrre energia, chiedendo allo stesso tempo una moratoria - ovvero una sospensione - sulle autorizzazioni in via di espletamento, fino al momento in cui il tutto non venga regolamentato da un quadro normativo chiaro.

"L'Amministrazione Comunale di San Costanzo ha preso una posizione netta - commenta Margherita Pedinelli, Sindaco del paese - a difesa della salute e del benessere dei cittadini ed a salvaguardia dell'ambiente in aree già fin troppo compromesse".

Dopo la presa di posizione della giunta comunale, il Sindaco ha scritto direttamente ad autorità e dirigenti regionali, sollecitandoli ad adottare provvedimenti finalizzati a garantire il corretto insediamento sul territorio delle centrali di produzione energetica da fonti rinnovabili.

In allegato i testi originali dell'Ordine del Giorno approvato dalla giunta comunale e la lettera del Sindaco.








Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2012 alle 09:34 sul giornale del 16 giugno 2012 - 1999 letture

In questo articolo si parla di attualità, san costanzo, Comune di San Costanzo, margherita pedinelli





logoEV
logoEV