counter

Uil, rimborsati 200 pensionati ferrovieri marchigiani

1' di lettura 13/06/2012 - Un successo che arriva dopo ben 17 anni di attesa, ma che alla fine ha dato ragione alla Uil e alla Uil Pensionati che ci avevano creduto sin dall’inizio.

Negli ultimi mesi sono state tre le sentenze della Corte di Appello di Ancona con cui è stata posta la parola fine su altrettante azioni giudiziarie intraprese per ottenere il riconoscimento di competenze che erano state ingiustamente negate.

E mercoledì mattina, presso la sala della Circoscrizione di San Francesco di Jesi, Giuseppe Santarelli, responsabile sindacale della Uil Pensionati Marche che ha seguito tutto l’iter delle cause, ne ha potuto dare ufficialmente notizia nel corso di un’assemblea regionale, a cui hanno preso parte anche il segretario generale della Uil Marche Graziano Fioretti e il segretario confederale Uil Lamberto Santini, ai quasi 200 pensionati delle ferrovie che avevano sposato la causa della Uil ottenendo ora i rimborsi delle somme spettanti. Altri pensionati sono, invece, ancora in attesa dell’esito di altre cause tuttora in corso.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2012 alle 18:36 sul giornale del 14 giugno 2012 - 1539 letture

In questo articolo si parla di sindacati, economia, uil, ferrovieri pensionati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Amt





logoEV
logoEV