Mondavio: carabinieri fermano auto dopo 3km di inseguimenti, a bordo una coppia di croati

carabinieri 1' di lettura 11/06/2012 - I Carabinieri di Mondavio hanno fermato, domenica, una Opel Vectra mentre si aggirava in alcune zone isolate di campagna, in prossimità di diversi villini. Semplice routine se non fosse che i due croati a bordo della Opel si sono dati alla fuga, cercando di speronare l'auto dei militari e ingaggiando, così, un inseguimento durato circa 3km. Alla fine i due croati sono usciti di strada a causa dell'alta velocità e sono stati arrestati: l'uomo si trova in carcere, mentre la donna è stata liberata dal giudice.

L'uomo, un pregiudicato di 28 anni, si trova ora nel carcere di Pesaro, mentre la donna, anche lei pregiudicata ma di un anno più giovane, è stata scarcerata durante il processo per direttissima avvenuto lunedì mattina e ora si trova nel campo nomadi di Rimini, dove entrambi hanno la residenza.

Dopo la fuga dei due, durante la quale hanno tentato di speronare l'auto dei carabinieri e finita con la Opel Vectra fuori strada, i carabinieri hanno trovato all'interno della vettura il "kit dello scassinatore": piede di porco, guanti in lattice per non lasciare impronte digitali e altri grimaldelli.

Continuano ad indagare, intanto, i carabinieri poichè la Opel Vectra dei due croati sarebbe stata avvistata nei giorni precedenti a San Lorenzo in Campo, dove un appartamento è stato svaligiato, si tratta quindi di capire se gli autori del colpo sono stati gli stessi fermati domenica.






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2012 alle 15:43 sul giornale del 12 giugno 2012 - 1432 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/AeM