counter

Fano-Grosseto: incontro tra i presidenti di Marche, Toscana e Umbria

2' di lettura 07/06/2012 - Sottoscritto e inviato al ministro Passera un documento con tempi, modalità e strumenti certi e condivisi per l’affidamento al concessionario entro il 2014. Spacca: “Definita una linea precisa di impegni”.

Incontro oggi a Roma tra i presidenti delle Regioni Marche, Toscana e Umbria sulla Fano-Grosseto. Gian Mario Spacca, Enrico Rossi e Catiuscia Marini hanno condiviso un documento deciso ed unitario inviato al ministro delle Infrastrutture Corrado Passera.

Attivare da subito le risorse e gli strumenti necessari per il completamento della E78, la cosiddetta Fano-Grosseto, attraverso il modello di partenariato pubblico-privato, con la definizione di un preciso cronoprogramma: approfondimento dell’eventuale costituzione della Società pubblica di progetto entro settembre 2012, verifica dello studio di fattibilità per l’approvazione del CIPE entro febbraio 2013, scelta del Promotore entro la fine del 2013, approvazione del Cipe del progetto e del piano economico finanziario e affidamento dell’iniziativa al Concessionario unico privato entro la metà del 2014.

Questa la posizione e la richiesta dei tre presidenti. “Oggi – dice il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – vengono condivisi obiettivi, tempi e strumenti perché la Fano-Grosseto sia completata. Le Marche, la Toscana e l’Umbria definiscono con il documento inviato al ministro Passera una linea precisa di impegni. Un fronte comune supportato dall’indicazione di tempi, modalità e strumenti concreti per la realizzazione dell’opera.

Le tre Regioni già da diverso tempo stavano lavorando in maniera molto operativa ed ora c’è anche il sostegno dell’Europa che ha inserito nella Rete transeuropea di trasporto TEN-T la Fano-Grosseto, consentendone l’accesso ai fondi BEI. A seguito di questo rigoroso lavoro, è stata presentata una manifestazione di interesse da parte di un raggruppamento internazionale di imprese, che stanno completando l’ottimizzazione del tracciato ai fini della sua realizzazione: Strabag SE, Astaldi Spa, CMC.

E’ stato quindi sottoposto al ministro delle Infrastrutture Passera un cronoprogramma preciso e condiviso dalle tre Regioni, per avviare al più presto i lavori di completamento di un’opera di straordinaria importanza per lo sviluppo del Centro Italia e di tutto il Paese”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2012 alle 22:30 sul giornale del 08 giugno 2012 - 1263 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, superstrada

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/z8w





logoEV
logoEV