counter

Ancona: sciopero fame, 17° giorno per Di Giacomo (Sappe), rischia la salute

carcere montacuto 1' di lettura 07/06/2012 - Il segretario del Sappe, Aldo Di Giacomo, é al 17° giorno di sciopero della fame. A rischio la sua salute.

Una lotta intrapresa contro i problemi del carcere già da tempo, quella Aldo Di Giacomo segretario Sappe Marche. Ma é proprio in questo sciopero della fame iniziato ben 17 giorni fà che i problemi, per la salute dell'uomo, cominciano a sorgere. Colui che vuole attirare l'attenzione denunciando con uno sciopero della fame, stà rischiando di mettere in pericolo la sua stessa vita. Per lui il Carcere di montacuto versa in una grave situazione di sovraffollamento e non solo che va risolta subito.

Aldo Di Giacomo avrebbe proseguito, nonostante lo sciopero della fame, nelle sue attività quotidiane, ma ad oggi sarebbe provato nel fisico, senza considerare che già soffre di problemi ai reni e di azotemia. Ora é seguito dai sanitari che gli stanno somministrando integratori, ma la sua vita é al momento in pericolo, perché contiuna a perdere peso.

Tanta le richieste che si vorrebbero vedere realizzate come la depenalizzazione di alcuni reati, misure alternative al carcere come i domiciliari e il bracciale elettronico per pene fino a due anni, e trattamenti obbligatori per i tossicodipendenti. Queste alcune dritte che potrebbero portare 'sollievo' alla pesante situazione delle carceri. In questi giorni la protesta verrà poi propagata fino alla Capitale portando questa proposta in Parlamento.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2012 alle 16:32 sul giornale del 08 giugno 2012 - 1161 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, carcere montacuto, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/z6O





logoEV
logoEV