counter

Ancona: traffico internazionale di droga, albanesi incastrati grazie al fiuto di 'Nicon'

1' di lettura 05/06/2012 - Doppio sequestro di sostanze stupefacenti al porto dorico, é successo per le Fiamme Gialle doriche grazie anche al fiuto del pastore tedesco “Nicon”. La droga avrebbe fruttato un milione di euro.

E' successo lunedì 4 giugno. Le Fiamme Gialle doriche, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane, sono state protagonisti di un duplice sequestro di sostanze stupefacenti con conseguente arresto di tre albanesi.

Nel primo caso, il controllo ha riguardato un autoarticolato che trasportava due enormi blocchi di marmo. E’ stata necessaria tutta la sagacia ed il fiuto dei Finanzieri per intuire che proprio all’interno di quei blocchi erano sigillati ben 156 Kg di marijuana pronta per essere immessa nel mercato. Per aprire i blocchi di marmo è stato utilizzato un mezzo normalmente adibito per la demolizione di edifici.

Altra marijuana, questa volta circa 13 Kg, é stata rinvenuta all’interno di una bombola GPL installata su una auto appena sbarcata dalla Grecia. E' é grazie al fiuto infallibile pastore tedesco “Nicon”, una delle quattro unità cinofile in forza al Gruppo della Guardia di Finanza, che quest'ultimo arresto è stato possibile.

Ora gli arrestati sono stati tradotti al carcere di Montacuto e dovranno rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di traffico internazionale di stupefacenti. Il traffico illecito avrebbe fruttato circa 1 milione di euro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2012 alle 17:20 sul giornale del 06 giugno 2012 - 2134 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zZY





logoEV
logoEV