counter

Castelplanio: palpeggiava sederi in pieno giorno. Denunciato maniaco per violenza sessuale

Castelplanio: palpeggiava sederi in pieno giorno; denunciato maniaco per violenza sessuale 2' di lettura 04/06/2012 - Dopo averle prese di mira, le seguiva, le immobilizzava in un angolo e iniziava a palpeggiar loro i sederi, pronunciando, nel frattempo, frasi oscene. E' quanto accaduto a due donne di Castelplanio e Castelbellino Stazione nei mesi scorsi. I Carabinieri, coordinati dal maresciallo Marco Bauco, hanno dato il via alle indagini a fine aprile, a seguito della denuncia di una delle due vittime.

La donna ha raccontato di essere stata avvicinata, poi immobilizzata e infine palpeggiata dall'uomo in pieno giorno nella Stazione di Castelplanio. Il molestatore si è poi dileguato dopo che le urla della donna hanno richiamato l'attenzione di alcuni passanti che hanno visto l'uomo allontanarsi a piedi e salire a bordo di un'automobile di grossa cilindrata, della quale sono riusciti a leggere alcuni numeri di targa.

L'uomo, secondo i testimoni, indossava dei jeans, calzava degli stivali a punta e inforcava degli occhiali da sole a goccia. A insospettire i militari, comunque, sul fatto che questo non fosse un caso isolato è stata la denuncia di un'altra donna di Castelbellino Stazione lo scorso marzo alla Stazione di Moie. La donna denunciava di essere stata avvicinata, bloccata e palpeggiata dall'uomo che intanto le pronunciava frasi sconce. La vittima non è stata in grado di reagire e il molestatore ha continuato ad agire indisturbato fino all'arrivo di alcuni passanti che l'hanno messo in fuga.

I militari hanno iniziato a collaborare giungendo alla conclusione che l'uomo sarebbe potuto essere lo stesso in quanto le descrizioni delle due donne combaciavano perfettamente. Dopo aver visionato filmati delle telecamere di sorveglianza degli esercizi commerciali nella zona in cui si erano verificate le molestie, i Carabinieri sono finalmente giunti ad individuare l'automobile del molestatore e, di conseguenza, l'uomo stesso che è stato poi riconosciuto sia dalle vittime, sia dai testimoni.

L'uomo, operaio quarantenne della zona, P.M. le iniziali, dovrà rispondere del reato di violenza sessuale.








Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2012 alle 13:52 sul giornale del 05 giugno 2012 - 1214 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castelplanio, carabinieri jesi, castelbellino, violenza sessuale, ilaria cofanelli





logoEV
logoEV